Percorso : HOME > Iconografia > Pittori > Elenco >Cinquecento: Maestro di Carentan

PITTORI: Maestro di Carentan

Agostino e sant'Ambrogio

Agostino e sant'Ambrogio

 

 

MAESTRO DI CARENTAN

1500-1510

Carentan, chiesa di Notre Dame

 

Agostino e i Dottori della Chiesa

 

 

 

Questa raffigurazione di sant'Agostino compare in una vetrata della chiesa di Notre Dame a Carentan. Nel suo insieme la vetrata rappresenta i quattro Padri della Chiesa.

Agostino Ŕ raffigurato, assieme a sant'Ambrogio, come vescovo, con i suoi attributi episcopali, la mitra e il bastone pastorale. Fra le mani tiene un libro aperto ed indica un passo con l'indice della mano destra. Il volto del santo Ŕ ancora giovanile con una debole barba che gli copre il mento.

 

La chiesa di Notre Dame di Carentan si affaccia sul Canale della Manica e vene costruita costruita nel secolo XI.

Del periodo romanico rimangono solo il portale ovest, la parte inferiore dei pilastri e i quattro pilastri maestri all'incrocio con gli archi romanici. La chiesa venne parzialmente distrutta nel 1433 quando gli inglesi occuparono la regione. William Cerisay, un cavaliere di Cotentin, dot˛ riccamente la chiesa, il che consentý di raddoppiare la superficie dell'edificio sacro, con la costruzione verso 1466 degli ambulatori del coro e della navata nord. La chiesa venne consacrata nel 1470. Nel 1517 alla fine del coro venne aggiunta la cappella del Rosario.

Al centro del coro si pu˛ ammirare la bellissima pala dell'altare maggiore (1655): un altro quadro molto bello raffigura la "Assunzione della Vergine", opera di Jacques de la Haie realizzata nel 1652. Nella Cappella del Rosario si pu˛ ammirare un bellissimo dipinto settecentesco che raffigura "La Donazione del Rosario." Vi si mostra la Vergine Maria e Ges¨ che offrono un rosario a San Domenico e Santa Caterina da Siena. Nella chiesa troviamo anche altre tavole fra cui la "Vergine dell'Apocalisse," il "Martirio di San Gorgon" e "Crocifissione di San Pietro".

Agostino viene frequentemente raffigurato nelle sue vesti di vescovo e di Dottore della Chiesa. Spesso Agostino Ŕ associato ad altri santi e soprattutto agli altri tre Dottori Gerolamo, Ambrogio e San Gregorio Magno. Con questi ultimi fu praticamente raffigurato in tutte le chiese cristiane d'Occidente sui piloni o sulle volte del presbiterio e della navata centrale. Appare vestito sia da vescovo che da monaco che da canonico; talvolta ha una chiesa in mano, altre volte un libro, una penna o un cuore. Il significato di questo tema iconografico Ŕ chiarissimo: Agostino Ŕ stato uno dei vescovi che ha maggiormente difeso la Chiesa in tutti i suoi scritti e soprattutto con tutta la sua anima e il suo cuore.

Il primo a parlare di Agostino come Dottore della Chiesa fu Beda il Venerabile che lo elenc˛ assieme ai santi Gerolamo, Ambrogio e Gregorio papa in un suo scritto dell'VIII secolo. Questo elenco fu approvato il 24 settembre 1294 con lettera di conferma liturgica di papa Bonifacio VIII stilata ad Anagni.