Percorso : HOME > Iconografia > Pittori > Elenco > Seicento: Anonimo bolognese

PITTORI: Anonimo bolognese

Estasi di santa Cecilia tra san Paolo, san Giovanni Evangelista, sant'Agostino e santa Maria Maddalena

Estasi di santa Cecilia tra san Paolo, san Giovanni Evangelista,

sant'Agostino e santa Maria Maddalena

 

 

ANONIMO BOLOGNESE

1650-1699

New York, Asta Sotheby Parke-Bernet

 

Estasi di santa Cecilia tra san Paolo, san Giovanni Evangelista, sant'Agostino e santa Maria Maddalena

 

 

 

Quest'opera Ŕ una copia di un analogo dipinto di Guido Reni del primo Seicento che Ŕ conservato a Roma nella chiesa di S. Luigi dei Francesi.

Il soggetto raffigura l'Estasi di santa Cecilia tra i santi Paolo, Giovanni Evangelista, Agostino e santa Maria Maddalena. Realizzato con la tecnica a tavola il quadro misura cm 53.5 in altezza e 41 in larghezza.

L'opera Ŕ stata presentata a New York all'Asta Sotheby Parke-Bernet nel 1978 come opera di un anonimo pittore bolognese.

In precedenza l'opera apparteneva a una Collezione privata del New Jersey.

Santa Cecilia si trova al centro di una sacra conversazione e viene rappresentata a figura intera. Abbandonati gli strumenti musicali dei quali Ŕ protettrice, volge uno sguardo estatico al cielo, coi grandi occhi scuri, dove Ŕ apparso un coro angelico che intona una melodia celestiale. Di mano le sta sfuggendo un organetto portatile, mentre ai suoi piedi giace una straordinaria natura morta di strumenti musicali vecchi o rotti: una viola senza corde, un triangolo, due flauti sbocconcellati, dei sonagli, due tamburelli con la pelle lacera.

La scena richiama allegoricamente la caducitÓ della musica "terrena", simbolo delle passioni umane, rispetto a quella "celeste".

Attorno a lei sono disposti a semicerchio quattro santi, che riproducono la forma della "cantoria" celeste. Da sinistra scopriamo san Paolo, con la spada e il tipico manto rosso. Mostra un atteggiamento meditativo e dÓ le spalle allo spettatore, ruotando la testa fino a offrire un profilo. In secondo piano si pu˛ osservare san Giovanni evangelista, riconoscibile dal libro ai suoi piedi su cui si trova l'aquila. Il suo sguardo si incrocia con quello di sant'Agostino, sull'altro lato, vestito da un pesante piviale ricamato mentre regge il bastone pastorale. Maria Maddalena a destra tiene in mano l'ampolla degli unguenti e fissa lo spettatore. La scelta dei quattro santi Ŕ legata al tema dell'ascesa celeste e dell'estasi: Giovanni e Maddalena secondo la tradizione ascesero infatti al cielo, mentre Paolo e Agostino ebbero visioni dirette di Dio, il primo sulla via di Damasco, il secondo su una spiaggia, dove gli apparve il Bambino Ges¨ che gli dimostr˛ con un esempio l'incomprensibilitÓ umana della natura di Dio.