Percorso : HOME > Archivio News > 2010 > Archeologia

Archivio news:  Scoperte archeologiche

Muro in pietra scoperto duranti gli scavi

Muro in pietra scoperto duranti gli scavi

 

 

IMPORTANTI RINVENIMENTI ARCHEOLOGICI

Nell'area del Parco Monumentale a Cassago

 

 

 

Nel corso dei lavori per la realizzazione nel parco Monumentale che sta sorgendo nell'area dei Ruderi Visconti, fra maggio e giugno 2010, sono affiorati in tre zone interessanti reperti che sono stati studiati dall'archeologo dott. Paolo Corti. Sul lato nord Ŕ stata individuata e parzialmente messa in luce una struttura muraria ad angolo in grossi blocchi di granito squadrati. L'individuazione di uno scolatoio chiarisce che in antico la struttura si trovava in vista fuori terra. Con ogni probabilitÓ Ŕ una continuazione del muro giÓ individuato due anni fa nella costruzione del tratto che porta alla Biblioteca e costituisce un esempio della fortificazione del castro medioevale.

Inoltre si Ŕ scoperto un tratto di conduttura d'acquedotto in pietre legate da malta di calce assieme ad altri muri simili ai precedenti. Nei pressi della piazzetta Ŕ apparsa una struttura muraria curvilinea. Nell'area destinata a piazza Ŕ stata messa in luce una porzione di struttura di forma poligonale realizzata in blocchi che per˛ non Ŕ stata evidenziata nella sua interezza.

Dalle mappe d'archivio si pu˛ ipotizzare che siamo in presenza dei resti di quella che fu la "casa con torre" nota giÓ dal Quattrocento. Per quanto riguarda la struttura curva, un sondaggio meccanico ha evidenziato una potenza stratigrafica superiore ai 2 metri. Non se ne conosce pertanto la profonditÓ effettiva, nÚ se siano presenti strutture pavimentali riferibili ad un edificio.

Due frammenti di tegulae portano ad una datazione riferibile all'alto medioevo. Nella pulizia dell'area sono stati rinvenuti anche blocchi pavimentali in coccio pesto e un frammento di ceramica sigillata (etÓ romana). L'esiguitÓ degli scavi non consente un'interpretazione globale del sito ma evidenzia l'importanza e l'articolazione delle sue strutture che esigono certamente nuovi scavi.