Percorso : HOME > Cammino di sant'Agostino > Gli eventi > 2020> Unesco

Cammino di S. Agostino: Unesco

Il sito industriale di Crespi d'Adda

Il sito industriale di Crespi d'Adda

 

 

CAMMINATE PER CINQUE SITI UNESCO

 

 

 

 

Cinque camminate autunnali per cinque Siti UNESCO della Lombardia

 

Al fine di valorizzare le peculiaritÓ e le bellezze dei territori lombardi toccati dai percorsi del Cammino di Sant'Agostino e del Sentiero di Leonardo, sono organizzate e proposte per l'autunno 2020 cinque camminate spettacolari che toccheranno cinque luoghi UNESCO del territorio regionale lombardo.

 

Questo il calendario:

 

• Domenica 27 settembre 2020 - Dalla Certosa di Garegnano al cavallo di bronzo di Leonardo arrivando a Santa Maria delle Grazie (Cenacolo, sito Unesco) e alla Basilica di Sant'Ambrogio sempre a Unesco, lungo il Cammino di Sant'Agostino;

 

• Domenica 4 ottobre 2020 - Da Gorgonzola a Trezzo sull'Adda, lungo il Naviglio della Martesana arrivando al Villaggio operaio di Crespi d'Adda (sito Unesco), lungo il Cammino di S. Agostino;

 

• Domenica 18 ottobre 2020 - Da Castiglione Olona al Monastero di Torba (Sito Unesco) nel Parco della Valle dell'Olona, sino al Santuario di Busto Arsizio lungo il Sentiero di Leonardo e di Sant'Agostino.

 

• Domenica 25 ottobre 2020 - Da Imbersago a Sotto il Monte Giovanni XXIII e sino alle Mura di Bergamo (Sito Unesco) lungo il collegamento dal Cammino di Sant'Agostino all'Alta Via delle Grazie;

 

• Sabato 31 ottobre 2020 - Da Ganna al Santuario del Sacro Monte di Varese (Sito Unesco) nel parco naturale regionale di Campo dei Fiori, lungo il Sentiero di Leonardo;

 

I percorsi identificati saranno accompagnati da volontari dell'Associazione, sono non impegnativi e della lunghezza variabile dai 12 ai 22 km.

Alla partenza di ogni giornata sarÓ consegnata gratuitamente la Credenziale del Pellegrino per la vidimazione.

L'iscrizione Ŕ obbligatoria, scrivendo a info@camminodiagostino.it

 

La partecipazione Ŕ gratuita, Ŕ richiesto un piccolo contributo libero a copertura delle spese organizzative.

Si rammentano, per quanto ovvio, le prescrizioni Covid-19 vigenti in materia di manifestazioni all'aperto.