Percorso : HOME > Musei > Archeologia

Musei virtuali: Archeologia

Frammento di chela di mollusco acquatico utilizzato come lisciatoio provenienza: localitÓ di Zizzanorre a Cassago. Questo genere di mollusco viveva nel lago della Valletta durante l'ultima glaciazione

Frammento di chela di mollusco acquatico utilizzato come lisciatoio

 

 

IL MUSEO VIRTUALE ARCHEOLOGICO

 

 

 

A livello generale a Cassago si sono trovati moltissimi reperti archeologici, di cui manca ancora una lettura significativa e comunque non abbiamo ancora la chiave che ci permetta di interpretarli rigorosamente. Nel prossimo futuro diventerÓ importante mettere assieme tutte queste tessere bellissime effettuando una catalogazione specifica per giungere alla rifinitura indispensabile.

In questo senso Ŕ importante considerare che l'uomo ha cercato nei secoli di rioccupare i luoghi giÓ urbanizzati dai suoi predecessori. In qualsiasi scavo archeologico si scopre in effetti che l'uomo Ŕ ripetitivo: le strade che hanno fatto i Celti o i Galli, o ancora prima di loro gli uomini del Neolitico, sono ancora le strade che percorriamo, che abbiamo allargato, che abbiamo acciottolato.

L'uomo Ŕ ripetitivo negli insediamenti, nella modificazione dell'ambiente, nelle aree di costruzione, nel tramandare gestualitÓ ed etimi. Questa ripetitivitÓ Ŕ elemento fondamentale di lettura del dato storico-archeologico e pu˛ aiutarci nella ricerca sia teorica che sul campo. La presenza di un castelliere, ossia di un insediamento con fondi di capanna, con reperti litici, microliti, macrolitici, con oggetti, con modifiche del terreno, con la presenza di muri a secco, spianamenti, focolari e altri oggetti ossei, Ŕ una prima indicazione altamente significativa della presenza umana, di un insediamento stabile, di un nucleo omogeneo.

Quando questo gruppo omogeneo si ingrandisce, si dilata e inevitabilmente cambia e si differenzia. Dopo il castelliere il territorio Ŕ interessato in area lombarda da successivi insediamenti, talora effetto di invasioni. Ricordiamo quelle celtiche, galliche, etrusche e romane.