Percorso : HOME > Musei > Etnografia

Musei virtuali: Etnografia

Telaio contadino

Telaio contadino

 

 

IL MUSEO VIRTUALE ETNOGRAFICO

 

 

 

Cassago Brianza, l'antico rus Cassiciacum di sant'Agostino, Ŕ oggi una verde localitÓ nel centro della Brianza che ha conosciuto interessanti vicende storiche anche dopo l’etÓ romana. Nel primo medioevo ai Romani succedettero nel VII sec. i Longobardi e Cassago divenne possesso di qualche nobile guerriero i cui discendenti Lupo e Gaiderisso abitavano in loco ancora nell'854.

All'alto medioevo probabilmente risalgono tre chiese: S. Salvatore a Tremoncino, S. Maria Madre di Dio e Santa Brigida d'Irlanda a Cassago. Allo stesso periodo va ricondotta anche la chiesa di S. Gregorio a Oriano. Con l'etÓ carolingia e l'avvento del feudalesimo si ruppe l'unitÓ territoriale del paese, che fu soggetto a varie Signorie: Oriano e Zizzanorre appartennero alla Basilica di S. Giovanni di Monza e al monastero di Civate, mentre il castro de Caxago conobbe il dominio del monastero di Pontida fino al XV secolo. Tale castello con la sua torre, documentata nel 1404, appartennero quindi a Rainerio de Scachabarociis e ai fratelli de Benedictis di Parma, i quali lo cedettero tramite i Delfinoni ai Pirovano.

Nel XVIII secolo le ingenti proprietÓ connesse al castello o "possessione della torre" passarono in ereditÓ ai Visconti di Modrone. Con l'UnitÓ d'Italia si formarono due Comuni, Cassago e Oriano, che ebbero vita autonoma fino al 1927, quando vennero associati ricostituendo l'originale unitarietÓ del territorio.