Percorso : HOME > Africa agostiniana > Martiri africani > Crispina

Martiri AfricaNI: Crispina

Basilica bizantina del V-VI sec. nella cittÓ romana di Tebessa

Tebessa: Basilica bizantina del V-VI sec.

 

 

SANTA CRISPINA

 

 

 

Martire in Africa nel 304: originaria di Tagora in Numidia, Crispina era una cristiana maritata, madre di famiglia e di classe sociale elevata. Il 5 dicembre 304 Ŕ condotta davanti al tribunale del proconsole d'Africa Anulino, con sede a Tebessa, accusata di aver disprezzato la legge che obbliga tutti i cristiani a sacrificare per la salvezza degli imperatori. Esortata durante tutto l'interrogatorio ad abbandonare la superstizione, non si lascia impressionare nÚ dalle minacce nÚ dalle violenze (una frase controversa dice che le sarebbero stati tagliati i capelli sia per imbruttirla che per disonorarla). Alla fine Ŕ condannata e giustiziata. ╚ possibile che sia stata accompagnata da altre donne nel martirio. Il culto di santa Crispina divenne rapidamente molto popolare. Non Ŕ certo che la grande basilica di Tebessa sia sorta sulla sua tomba, ma possediamo due sermoni di Agostino pronunciati il giorno di santa Crispina, e sono pochi i martiri intorno ai quali egli abbia intrattenuto pi¨ a lungo i suoi fedeli. Viene festeggiata il 5 dicembre.