Percorso : HOME > Africa agostiniana > Siti archeologici > Cirta Regia

AFRICA ROMANA: Cirta Regia

Bassorilievo con Venere: Museo del Bardo

Bassorilievo con Venere al Museo del Bardo

 

 

 

 

CIRTA REGIA

 

 

 

La cittÓ punica di Cirta Regia divent˛ la capitale della Numidia. Il re numida Massinissa, che regn˛ nel II secolo a. C., si alle˛ con i Romani nelle battaglie che questi condussero contro i Cartaginesi.

Giugurta, nipote del famoso Massinissa, finý per combattere contro i Romani poco dopo la caduta di Cartagine e venne sconfitto. All'inizio dell'era cristiana Cirta, che era una colonia, divent˛ la capitale di una confederazione di cittÓ della regione e nel II secolo divenne una colonia di Cuicul (Djemila), che si trovava a ovest.

In questo periodo la cittÓ era una delle pi¨ ricche dell'Africa. Dopo un'insurrezione avvenuta nel 311, la cittÓ venne distrutta da Massenzio. Le sue fortune si risollevarono con l'imperatore Costantino e la cittÓ prese il nome di Constantina. A partire dall'VIII secolo la cittÓ cadde nelle mani di diverse dinastie regionali islarniche: i Fatimidi, gli Ziridi, gli Hammadidi, gli Almohadi e gli Hafsidi.

Nel XVI secolo venne conquistata dai Turchi ottomani (che si erano giÓ impadroniti di Algeri) e divent˛ l'importante beylik di Qacentina. Infine nel 1837 i Francesi, al secondo tentativo, riuscirono a impadronirsi di questo centro dopo essere stati respinti nel loro attacco iniziale l'anno precedente.