Percorso : HOME > Africa agostiniana > Siti archeologici > Leptis Minor

AFRICA ROMANA: Leptis Minor

Stele della dea punica Tanit da Maktar

Stele della dea Tanit

 

 

LEPTIS MINOR

 

 

 

L'attuale Lamta, a 35 km a sud-est di Sousse (l'antica Hadrumetum) corrisponde alla romana Leptis Minor. Questa Leptis del Sahel tunisino Ŕ chiamata Minor per distinguerla da Leptis Magna (la grande) che si trova in Tripolitania (oggi Libia).

Nota a partire da alcune citazioni in testi di Polibio e del Bellum africanum, la sua storia ha origini puniche che sono testimoniate da numerosi reperti scoperti in una vasta necropoli che si affaccia sulla sinistra del fiume Bou Hjar.

Meglio conosciuta Ŕ l'epoca romana che Ŕ attestata ancora oggi da numerose vestigia che sono esposte al Museo di Lamta e al Museo del Bardo. Molto interessante Ŕ un bel mosaico che raffigura Apollo, le nove Muse e le quattro stagioni che risale al III secolo d. C. Lamta dispone anche di un bel ribat islamico fondato dagli Aghlabidi nell'anno 859 d. C.