Percorso : HOME > Africa agostiniana > Siti archeologici > Sebta

AFRICA ROMANA: Sebta

Statuetta votiva del dio Bes da Hadrumetum ora al Museo del Bardo

Statuetta votiva del dio Bes da Hadrumetum

 

 

SEBTA

 

 

 

La cittÓ di Ceuta era nota nell'antichitÓ con il nome di Sebta, derivate da Septem Fratres, allusione ai sette rilievi collinari che formano l'istmo del monte Acho, l'antico Abyla.

Fondata nel 429 dai Vandali cacciati dalla Spagna per l'incalzare dei Goti, venne assorbita dall'impero bizantino di Giustiniano (527-565) in seguito alla campagna militare di Belisario.

L'imperatore Maurizio (582-608) l'incorpor˛ alla Mauretania Seconda in occasione della riorganizzazione amministrativa degli Stati africani. Durante il regno di Costantino IV (668-685) il governatore della cittÓ, Giuliano, si proclam˛ indipendente riuscendo nel contempo a contenere la prima invasione araba (681-682) e il successivo attacco del 705.