Percorso : HOME > Associazione > AttivitÓ > Gite culturali > Peschiera del Garda

1983 : Giornata agostiniana a Peschiera del garda

Il chiostro francescano del Santuario della Madonna del Frassineto

Il chiostro francescano del Santuario della Madonna del Frassineto

 

GIORNATA AGOSTINIANA A PESCHIERA DEL GARDA

25 settembre1983

Dal Notiziario Parrocchiale, anno IX, n. 10, novembre 1983

relazione di Ernesto Cattaneo

 

 

 

 

A chiusura dell'anno sociale, si Ŕ tenuta come di consueto la Giornata Agostiniana.

La meta Ŕ stata il Santuario della Madonna del Frassino a Peschiera del Garda.

E' seguita la S. Messa comunitaria la cui intenzione viene applicata doverosamente nella venerata memoria dei nostri soci defunti, ed al termine della quale acquistammo il Giubileo per l'Anno Santo della Redenzione.

La visita al Santuario ed al Convento Francescano hanno chiuso la prima parte della giornata dedicata alla parte religiosa.

Il pranzo sociale presso il ristorante Fraccaroti, la visita ad una azienda vinicola con assaggio di vino ed uva locale, la visita al monumento ed al museo eretto alta memoria dei caduti nella battaglia di S. Martino hanno concluso una giornata che ormai Ŕ una tradizione della nostra associazione.

 

 

Come racconta la tradizione "allý 11 di maggio dell'anno 1510 mentre un contadino stava in campagna nella contrada della Pigna ad acconciar le viti, scorgendo quivi poco lontano uno spaventoso serpe, rest˛ per timore, come privo di sensi. Onde alzando gli occhi al cielo, ed alla Vergine Santissima sua Avvocata, raccomandandosi vidde quivi fra le verdeggianti fronde di un Frassine la di lei figura; avanti la quale genuflesso, scacciato ogni timore, anzi pieno di gran consolazione rese le dovute grazie, si lev˛ in piedi, e fatto ardito, ed accostatosi al Frassine, stese la mano, la lev˛ di quivi, e tutto giubilante, se la port˛ a casa, e fattala vedere ai suoi domestici, la pose sotto chiave in una cassa, volendo egli solo essere il custode del acquistato Tesoro".

I Frati Minori che vivono al servizio del Santuario, sono stati chiamati il 18 giugno 1514 con decreto del Consiglio Comunale di Peschiera. La loro presenza Ŕ stata forzatamente interrotta con la soppressione napoleonica nel 1810, e, per volere del popolo e del Comune, vi fecero ritorno nel 1898. Il convento, costruito con il beneplacito di Papa Leone X (14 gennaio 1518), Ŕ addossato al Santuario, racchiuso in due chiostri semplici, che si presentano nella purezza e linearitÓ cinquecentesche. I due Chiostri vennero affrescati un secolo dopo.