Percorso : HOME > Associazione > AttivitÓ > Mostre > Mostra archeologica

1968: Mostra Archeologica

Uno dei pezzi esposti: un fondo con l'iscrizione DIICIAs

Uno dei pezzi esposti: un fondo con l'iscrizione DIICIAs

 

MOSTRA ARCHEOLOGICA

17 marzo 1968

Municipio Comunale

 

 

 

In occasione della scoperta della tomba gallica del Crotto, la neonata Associazione S. Agostino allestý una mostra archeologica il 17 marzo 1968, che suscit˛ un vivo interesse, curiositÓ e un duraturo apprezzamento tra la popolazione.

 

Un foglio conservato presso l'Associazione S. Agostino fornisce un elenco dei pezzi esposti, che qui riproduciamo:

"Frammenti ceramica in terra sigillata chiara. 3░ e 4░ sec. d. C.

Ceramiche, anse di anfore, fondelli, orli rinvenuti nei pressi della vasca (Pieguzza).

Embrici frammentati (Tegoloni) rinvenuti nei pressi della vasca.

Frammenti di ceramiche varie (Vasca Pieguzza).

Frammenti di ceramiche varie.

Notare 2 orli con decorazione a ditale rinvenuti presso la vasca.

Pezzi di ceramica decorati a pettine.

Frammento di selce.

Scorie di ferro.

Anello in ferro (Vasca Pieguzza).

Vaso di ceramica nera e orli superiori di vaso pure di ceramica nera del I secolo d. C. (Vasca Pieguzza).

Materiale rinvenuto nei pressi della vasca: scorie di ferro, frammenti vetro, di selce, denti di animali.

Frammento punta di freccia in selce azzurro-Rosata trovata in localitÓ Zizzanorre nel luogo detto prigione.

Corredo di tomba Gallo-Romana del III-II secolo a.C. rinvenuto in localitÓ Crotto di Cassago Brianza.

Fondo di padella Ollare (Materiale rinvenuto nella vasca Pieguzza).

Orli di vasi in ceramica nera (Rinvenuti nella vasca Pieguzza).

Frammenti di ceramica provenienti dalla vasca della Pieguzza.

Notevole fondo di piatto con marchio di fabbrica DIICIAs (Decianus).

Un frammento di orlo con decorazione Villanoviana.

Frammenti di piatto decorativo con testa umana di etÓ Pompeiana.

Materiale proveniente da Milano (Donato da Moreschi Fiorenzo).

Frammento marmoreo con decorazione parietale proveniente da Eclano (Dono del prof. Lisino Giannasca).

Lucernetta votiva della CiviltÓ Fenicia rinvenuta in localitÓ Pedra Senta Comune di Bosa (Nuoro) 700 a. C. Dono del Dottor Luciano De Rin Campus.

Materiale proveniente da Avellino (Dono di Don Olinto Garavaglia)."