Percorso : HOME > Associazione > AttivitÓ > Arosio

2017:  Arosio

Il gruppo di pellegrini da Arosio in posa sulla scalinata della chiesa

Il gruppo di pellegrini di Arosio in posa sulla scalinata della chiesa

 

 

11 marzo 2017

PELLEGRINAGGIO DA AROSIO

 

 

 

Quaranta pellegrini da Arosio, guidati dal loro parroco don Angelo Perego e da suor Michela, della parrocchia dei santi Nazaro e Celso, hanno visitato il rus Cassiciacum di sant'Agostino e Verecondo. La splendida giornata ha accompagnato la loro visita iniziata alle 8 dal santuario di S. Maria della Noce: per sette km anno seguito il percorso del Cammino di sant'Agostino per giungere a metÓ mattinata a Cassago. I pellegrini sono stati accolti dalla Associazione S. Agostino che li ha condotti a visitare la Sala del Pellegrino, i resti del Palazzo Pirovano-Visconti, il parco Rus Cassiciacum, il parco storico-archeologico sant'Agostino, la chiesa parrocchiale e la Sede dell'Associazione sant'Agostino. In tutti questi luoghi hanno potuto conoscere ed apprezzare il legame storico-devozionale, fra Cassago ed Agostino anche grazie alla osservazione dei reperti relativi sia alla storia del paese.

L'iniziativa rientra nel percorso di quaresima della parrocchia per avvicinarsi alla Pasqua. Come Ŕ stato specificato nel volantino di adesione, la giornata Ŕ stata proposta come testimonianza di fede e come riflessione sulla conversione di Agostino, che a Cassago, l'antico rus Cassiciacum di Verecondo, perfezion˛ la sua adesione al cristianesimo preparandosi al battesimo. Il simbolo di questa conversione "di questo cambiamento di vita in Agostino Ŕ rappresentato dalla famosa cintura, che la Madonna Addolorata don˛ in apparizionw a santa Monica, madre di Agostino. La Madonna agostiniana della Cintura Ŕ dunque la Madonna emblema del territorio brianzolo."