Percorso : HOME > Associazione > AttivitÓ > Zelo Surrigone

2018:  Zelo Surrigone

Un gruppo dei pellegrini davanti alla Sede della Associazione S. Agostino

Parte del gruppo dei pellegrini di Zelo Surrigone davanti alla Sede della Associazione S. Agostino

 

 

IN VISITA AL RUS CASSICIACUM DA ZELO SURRIGONE

15 settembre 2018

 

 

 

Nel pomeriggio di sabato 15 settembre una comitiva di persone provenienti da Zelo Surrigone, raggiunto il rus Cassiciacum, per visitare il luogo dove Agostino fu ospite nella villa dell'amico Verecondo, fra il 386 e il 387, prima del battesimo.

I pellegrini sono stati accompagnati nella visita al parco storico-archeologico sant'Agostino con la cornice di una bella giornata di sole, che ha stimolato l'attenzione dei visitatori. Il percorso seguito ha evidenziato le tappe principali della storia millenaria di Cassago grazie alla analisi ragionata dei reperti conservati.

I visitatori hanno potuto conoscere gli elementi pi¨ significativi conservati nel parco sia dal punto di vista storico che quello devozionale, legato alla memoria locale del soggiorno di Agostino.

Una puntuale attenzione Ŕ stata riservata ai reperti di etÓ romana e medioevale, che hanno permesso di fare ampi rimandi alla struttura della campagna romana quale appare dalla descrizione nei primi scritti di sant'Agostino, i cosiddetti Dialoghi, che furono composti proprio in questi luoghi.

L'illustrazione della Pala del Maestro Enrico Manfrini e della Fontana di sant'Agostino ha introdotto agli elementi devozionali che si sono sviluppati nei secoli a Cassago avendo come riferimento la memoria del soggiorno del santo nella villa dell'amico Verecondo.

Il folto gruppo si Ŕ quindi trasferito nell'area che corrisponde a quello che fu il castello medioevale, dove fino al 1963 sorgeva la Villa dei Pirovano-Visconti, di cui restano ancora tracce nel magnifico porticato seicentesco. All'interno delle strutture rimaste Ŕ stata rimessa a nuovo e resa agibile la Sala del Pellegrino dove i visitatori hanno potuto rivivere i luoghi frequentati dalla servit¨ nei secoli scorsi.

La visita Ŕ proseguita nella chiesa parrocchiale, dove, oltre a conoscere gli aspetti artistici del luogo, i pellegrini hanno potuto vedere l'altare dedicato a sant'Agostino e conoscere la genesi della sua costruzione, le pitture che illustrano i Dialoghi e conoscere gli episodi pi¨ significativi della devozione locale al santo quale si Ŕ manifestata dal Seicento fino ai nostri giorni.

I visitatori sono stati quindi accompagnati nella sede della Associazione, dove hanno potuto ammirare alcuni reperti archeologici e i vari cimeli storici che vi sono conservati a memoria di Agostino e della devozione che lega Cassago al suo santo patrono.

 

I visitatori appartengono alla associazione Ciciarem un cicinin, che, come esprime il loro statuto, vuole essere un luogo di crescita capace di promuovere forme di solidarietÓ in cui il centro dell'attenzione diventa ogni individuo con i suoi bisogni, le sue difficoltÓ, i suoi obiettivi. L'Associazione "Ciciarem un cicinin", senza scopo di lucro, Ŕ stata fondata nel dicembre 2010 da un gruppo di cittadini presso il Centro Socio-Culturale con finalitÓ di solidarietÓ sociale ed operante con la cittadinanza residente nei territori di Zelo Surrigone e Vermezzo.