Percorso : HOME > Associazione > AttivitÓ > Ucraina

2019:  Ucraina

L'ambasciatrice ucraina presso la S. Sede Ishevska tetyana davanti al Monumento ad Agostino

L'ambasciatrice ucraina presso la S. Sede Ishevska Tetyana davanti al Monumento ad Agostino

 

 

IN VISITA AL RUS CASSICIACUM

11 gennaio 2019

 

 

 

Nella giornata di venerdý 11 gennaio l'ambasciatrice presso la Santa Sede, S. E. Ishevska Tetyana Ŕ stata presente a Cassago su invito della Associazione di Volontariato e aiuti umanitari Cassago chiama Chernobyl. Il primo pomeriggio Ŕ stato dedicato alla visita al rus Cassiciacum, per conoscere il luogo dove Agostino dimor˛ nella villa dell'amico Verecondo, prima del battesimo.

La piccola delegazione Ŕ stata accompagnata nella visita al parco storico-archeologico sant'Agostino con la cornice di una bella giornata di sole, che ha stimolato l'attenzione e la curiositÓ dei visitatori, che hanno potuto conoscere gli elementi pi¨ significativi conservati nel parco sia dal punto di vista storico che devozionale, legato alla memoria locale del soggiorno di Agostino.

Una particolare attenzione Ŕ stata riservata ai reperti di etÓ romana e medioevale, che hanno consentito di fare ampi riferimenti alla descrizione della campagna romana quale appare dagli scritti di sant'Agostino, i Dialoghi, composti proprio in questi luoghi.

Interessante Ŕ stata la visita all'area che corrisponde al castello medioevale, dove fino al 1963 sorgeva la Villa dei Pirovano-Visconti. La visita Ŕ proseguita nella chiesa parrocchiale, dove Ŕ stato possibile vedere l'altare dedicato a sant'Agostino e le pitture che illustrano i Dialoghi e conoscere gli episodi pi¨ significativi della devozione locale al santo quale si Ŕ manifestata dal Seicento fino ai nostri giorni.

I visitatori sono stati quindi accompagnati nella sede della Associazione, dove hanno potuto ammirare i vari cimeli storici che vi sono conservati a memoria di Agostino e della devozione che lega Cassago al suo santo patrono. L'ambasciatrice non ha tralasciato di esprimere le proprie emozioni sul libro dei visitatori.