Percorso : HOME > Cassago  > Le Chiese

Le Chiese di cassago

Il Palazzo Pirovano-Visconti dopo le ristrutturazioni dell'Ottocento

La chiesa parrocchiale di Cassago prima del 1930

 

 

Nel corso di due millenni di cristianesimo il territorio di Cassago ha visto la costruzione di numerosi edifici sacri sotto forma di chiese, di oratori, di cappelle.

 

A tutt'oggi non Ŕ noto quale sia stata la prima chiesa a sorgere in questo paese. Si sa tuttavia che giÓ sul finire del Duecento, su un territorio che contava forse neanche trecento anime, esistevano ben quattro chiese le cui dedicazioni riconducono facilmente ai secoli dell'alto medioevo.

 

Chi stil˛ il primo elenco delle chiese di Cassago fu GOFFREDO DA BUSSERO, nel suo Liber Notitiae Sanctorum Mediolani.áDelle quattro chiese che egli elenc˛ nessuna Ŕ sopravvissuta nella sua architettura originaria.

La chiesa parrocchiale di S. Brigida Ŕ stata abbattuta per costruirne una nuova. Della chiesa di S. Maria si sono perse le tracce. La medioevale chiesa di san Salvatore Ŕ stata sostituita dal Sepolcreto Visconti. Solo la chiesa di Oriano Ŕ ancora in piedi sia pure con vistosi rimaneggianti decisi in etÓ moderna. Dal Liber Notitiae Sanctorum Mediolani riportiamo l'elenco:

 

RECORDATIO ECCLESIARUM SANCTAE BRIGIDAE

57B: Item in loco casiago de masalia.

 

MEMORIA ECCLESIARUM ET ALTARIORUM SANCTI GREGORII 151C:

Orliano ecclesia sancti gregorii.

 

MEMORIA ECCLESIARUM SANCTE DEI GENITRICIS MARIE 257A:

Cassago. ecclesia sancte marie.

 

MEMORIA ECCLESIARUM ET ALTARIORUM SANCTI SALVATORIS 338B:

in plebe Alliate. loco tornago ecclesia sancti salvatoris.

 

In etÓ cinquecentesca e per buona parte del Seicento nel cimitero attorno alla chiesa parrocchiale fu innalzato un oratorio a San Rocco il famoso santo taumaturgo protettore dalla peste. Nel Settecento ai Campiasciutti con la costruzione della Villa di campagna dei Conti Romagnoli uno spazio fu adibito a cappella privata dei proprietari sotto il titolo di san Giuseppe. La Cappella esiste tuttora inglobata nella struttura dell'Istituto dei Padri Guanelliani.