Percorso : HOME > Cassiciaco > Vexata quaestio > Giorgio Giulini

Giorgio Giulini: Memorie di Milano

Frontespizio dell'opera nella edizione del 1760

Frontespizio dell'opera nella edizione del 1760

 

 

 

SANT'AGOSTINO E CASSICIACUM, CASSAGO

di Giorgio Giulini

Estratto da Memorie spettanti alla storia, al governo, alla descrizione della cittÓ e campagna di Milano, volume VII e ultimo, 1760-1765

 

 

 

Giorgio Giulini nelle sue Memorie spettanti alla storia, al governo, alla descrizione della cittÓ e campagna di Milano (dall'etÓ carolingia a quella viscontea) non tratta mai direttamente del rus Cassiciacum. Tuttavia nella carta corografica che accompagna la sua opera dopo aver posto nella pieve di Missaglia il paese di Cassago, gli fa corrispondere Cassiciacum, Cassagum (vol. VII pag. 322).

 

 

Appartenente a una ricca famiglia milanese di rango comitale, Giorgio Giulini fu uno storico e uno storiografo milanese, divenuto famoso per la pubblicazione delle Memorie spettanti alla storia, al governo, alla descrizione della cittÓ e campagna di Milano (dall'etÓ carolingia a quella viscontea), che ancora oggi rimangono uno dei documenti fondamentali per lo studio dell'epoca. Dopo essersi laureato in legge a Pavia, divenne storico ufficiale della cittÓ di Milano nel 1779, ricevendo l'incarico dalle dirette mani dell'Imperatrice Maria Teresa d'Asburgo.

Per questi suoi meriti e per benemerenza dei cittadini, un suo erede, Cesare, fu podestÓ di Milano nel 1814. Il Giulini fu proprietario dell’attuale Villa Giulini a Boffalora sopra Ticino, nella quale si ritir˛ negli ultimi anni della sua vita per terminare le proprie opere. Egli era proprietario anche del Palazzo Giulini di Sorico (in provincia di Como) e della Villa Giulini (oggi Villa San Martino) adi Arcore.