Percorso : HOME > Editoria > Lucien Jerphagnon

Lucien Jerphagnon: Sant'Agostino e la saggezza

La copertina del libro di Lucien Jerphagnon

La copertina del libro

 

 

 

 

SANT'AGOSTINO E LA SAGGEZZA

 

di Lucien Jerphagnon

Trad. dal francese di Sabrina Favaro

 

 

 

La ricerca della saggezza ha impegnato gli uomini fin da epoca molto remota. Jerphagnon ripercorre con passo rapido e sicuro la storia della filosofia antica, dai Sette savi a Plotino, chiarendo i diversi significati che le sono stati di volta in volta attribuiti: conoscenza del mondo naturale, pratica della virt¨, ricerca della felicitÓ o dell’atarassia, infine avvicinamento dialettico alla veritÓ.

Quando il cristianesimo inizi˛ a imporsi, il mondo stava cambiando cosý in fretta e cosý radicalmente che anche il concetto di saggezza doveva essere rinnovato, se voleva aiutare gli uomini a vivere e a comprendere ci˛ che accadeva loro intorno.

Figlio della cultura del proprio tempo, ma radicalmente trasformato dalla conversione, sant’Agostino seppe come pochi altri integrare la saggezza pagana con il nuovo orizzonte cristiano. Il risultato che egli raggiunse Ŕ rievocato in quelle Confessioni in cui, senza nascondere nulla di sÚ, ci ha reso partecipi della sua conquista della fede, che Ŕ la sola a realizzare pienamente la ricerca della saggezza.

La fede Ŕ il principio della conoscenza, la cui veritÓ Ŕ in Dio, e quindi ci rende felici e ci consente di vivere virtuosamente. E la fede Ŕ dono di Dio, che per grazia ci concede di riconoscerlo e amarlo in noi stessi e in ogni parte della creazione; la stessa tripartizione agostiniana dell’anima, che rinnova quelle di Platone e Aristotele, rivela nel profondo dell’uomo il marchio indelebile della TrinitÓ.

Questo Ŕ il senso del saggio di Lucien Jerphagnon, che con riconoscenza, complicitÓ e rigore ci presenta l’itinerario di un uomo che, tornando a se stesso, ha illuminato la vita di chiunque lo legga.

 

 

 

Lindau, Torino, 2008, 112 p.

ISBN: 978-88-7180-760-7