Percorso : HOME > Editoria > Giuseppe Zenti

Agostino: Giuseppe Zenti

Immagine del libro

La copertina del libro

 

 

 

 

GIUSEPPE ZENTI

Un Amico affidabile

 

 

Dalla Introduzione dell'autore:

Se fosse vissuto ai nastri giorni invece di 1600 anni fa Agostino di lppona sarebbe l'emblema dei giovani di oggi. Una loro icona. Delle caratteristiche dei giovani di oggi ha tutto eccetto il bullismo. Prima della conversione, avvenuta all'etÓ di trentadue anni, il travaglio della sua vita passa attraverso }a percezione di se stesso e delle sue doti; la propensione alla trasgressione, al gioco e al teatro; una accentuata allergia a certe discipline scolastiche che sentiva a lui estranee; l'incontenibilitÓ della lussuria; l'esperienza fuori paese e fuori cittÓ; il fascino delle sette religiose e dei suoi leader; il culto della libertÓ e la ricerca di una sua veritÓ; l'incontro con una pubblicazione che risveg1ia la passione per la sapienza; la convivenza e l'esperienza della paternitÓ fuori del matrimonio; il sogno di una carriera, per lui attuata anche grazie ad uno sponsor di peso; le crisi su crisi, di natura culturale filosofica come il problema del male, o di natura morale e religiosa. Un moderno, un contemporaneo di tutti i tempi, impastato come era di umanitÓ, di voglia di vita e di rinascita nella vita.

La presente pubblicazione ha un suo carattere un po' inedito. E volutamente agile. Fatta proprio per i giovani. Chi si avventura nella lettura e se ne lascia avvincere riscontrerÓ in Agostino un sorprendente specchio delle situazioni vissute dai giovani di oggi, dei loro sentimenti, delle loro crisi e delle loro aspirazioni. Lo mette in risalto l'articolazione stessa del libro: ad un testo su Agostino risponde una esperienza o riflessione di un giovane che si firma; a seguire qualche provocazione per chi si sentirÓ rispecchiato in Agostino. In sostanza, il mondo dei giovani troverÓ in Agostino un formidabile amico e un interprete simpatico dei propri sogni e dei propri travagli.

Come a dire che scoprirÓ l'Agostino che c'Ŕ in ogni persona umana, in ogni giovane in particolare. Pi¨ che un maestro di vita Agostino ama presentarsi confidenzialmente e come condiscepolo e compagno di viaggio sulla strada che Ŕ Cristo, da lui percepito dentro di sÚ, per cosý dire nel suo DNA, ancor prima di essere battezzato. Un affascinante e credibile testimone, perchŔ autentico e disarmante nelle sue confidenze, a partire dall'aprrodo del suo travaglio messo in risalto fin dala prima, pagina delle sue Confessioni: "Ci hai fatti per te Signore, e il nostro cuore Ŕ iuquieto finchÚ non riposa in Te!╗.

 

I testi su Agostino sono tratti dalla mia recente pubblicazione per la Marcianum Press La Comunione ecclesiale in Agostino (pp. 15-46)

Giuseppe Zenti