Percorso : HOME > Iconografia > Bibliografia

Bibliografia della iconografia  agostiniana

Sant'Agostino e sant'Ambrogio: affresco di Raffaello

Sant'Agostino e sant'Ambrogio: affresco di Raffaello

 

 

BIBLIOGRAFIA DELLA ICONOGRAFIA AGOSTINIANA

 

 

 

La rappresentazione iconografica di Agostino, della sua vita, di scene riguardanti il suo ordine monastico, sua madre Monica o altri santi legati al pensiero e all'azione del vescovo di Ippona Ŕ stata studiata da un'ampia cerchia di studiosi e critici d'arte soprattutto a partire dal 1600, quando il numero e la grandiositÓ della iconografia agostiniana incominci˛ a raggiungere livelli di eccellenza.

I primi committenti di questa imponente produzione artistica furono i monaci agostiniani stessi il cui Ordine fu fondato nel 1256 raggruppando comunitÓ monastiche soprattutto italiane a cui si aggiunsero ben presto per tutto il 1300 molti conventi in Germania, Spagna, Portogallo, Francia, Inghilterra e Austria. La prima iconografia tendeva ad esaltare Agostino come il vero fondatore del neonato Ordine monastico, attribuendo all'Ordine stesso delle origini nobilissime.

Le scene preferite del Trecento sono alimentate dai racconti dei testi medioevali, fra cui spicca la Legenda Aurea di Jacopo da Varagine, che riprendono in parte brani delle Confessioni e in parte leggende vere e proprie o miracoli attribuiti al santo.

 

Della notevole produzione critica delle opere iconografiche a carattere agostiniano viene fornito un doppio elenco che raggruppa i testi in ordine alfabetico per autore e per anno di pubblicazione.