Percorso : HOME > Monachesimo agostiniano > Monaci agostiniani > Medioevo

monaci e cultura agostiniani: Il Medioevo

Processione di monaci agostiniani in un affresco marchigiano del XIV secolo

 

Agostino ascolta sant'Ambrogio

 

 

 

 

 

 

 

MONACI E CULTURA AGOSTINIANI NEL MEDIOEVO

 

 

 

La dottrina di Agostino fu accolta nel medioevo da numerosi teologi e filosofi e l'insieme degli elementi dottrinali Ŕ noto come agostinismo, uno degli indirizzi della Scolastica seguito principalmente dai dottori francescani in polemica con l'indirizzo aristotelico-tomista dei domenicani.

La fisionomia generale dell'agostinismo medioevale pu˛ essere condensata in questi punti:

1. mancanza di una distinzione precisa fra i campi della filosofia e della teologia

2. teoria della illuminazione divina per cui l'intelligenza umana non pu˛ funzionare se non attraverso l'azione di Dio

3. preminenza del bene sul vero e quindi della volontÓ sulla intelligenza

4. riconoscimento alla materia di una propria positivitÓ in contrasto con le teorie aristoteliche.

Tra i grandi maestri della Scolastica francescana vanno ricordati Alessandro di Hales, Roberto Grossatesta, San Bonaventura, Ruggero Bacone, Duns Scoto e molti altri minori. Alcuni di questi elementi si possono riconoscere in Lutero, Calvino, Giansenio e di Decartes.

 

Cesario d'Arles

Cipriano di Tolone

Eugenio di Cartagine

Eustachio di Frigento

Fulgenzio di Ruspe  (Cartagine 462 - 527

Gregorio Magno  (540 - 604)

Ildefonso di Toledo  (Toledo 617 - 667)

Isidoro di Siviglia  (Siviglia 560 - 636)

Lancilotz  (1576 - Anversa 1643)

Martino V papa  (Genazzano 1368 - Roma 1341)

Prospero d'Aquitania  (390 Limoges - 455)

Remigio d'Auxerre  (841 - Parigi 908)

Ruperto di Deutz  (Liegi 1075 - Deutz 1129)