Percorso : HOME > Associazione > Pubblicazioni > Con il tricolore al collo > Occhi di cerbiatto

Occhi di cerbiatto

Episodio delle Cinque giornate di Milano in un dipinto di Baldassare Verazzi

Episodio sulle barricate delle Cinque giornate di Milano

in un dipinto ottocentesco di Baldassare Verazzi

 

 

         DOWNLOAD

         Occhi di cerbiatto

 

 

 

 

Gianluca Alzati

OCCHI DI CERBIATTO

 

 

 

 

Era giÓ arrivato marzo

E mi specchiavo nel Naviglio

Ci˛ che vedevo non mi piaceva

Era una maschera di cera

 

Era giÓ arrivato marzo

E la cittÓ era in subbuglio

GiÓ da tempo la gente odiava

Chi la bianca divisa portava

 

Io la vidi da lontano

Sulle panche di una chiesa

Lei mi parve molto bella

Ma scoppiava giÓ la guerra

 

Aveva gli occhi di cerbiatto

E la pelle color del giglio

Aveva gli occhi di cerbiatto

E di lei mi innamorai ... ....

 

Ero un ragazzo

Forse solo un po' incompreso

PerchÚ il pi¨ buono dei rossi

Aveva buttato la mamma nei fossi

 

Io ero un ragazzo

Ma correvo sulle barricate

Milano lottava giÓ

Per conquistare la libertÓ

 

Lei mi disse che le piacevo

Io le regalai una stella

Lei la bocca mi baciava

Ma intanto il cannone sparava

 

Aveva gli occhi di cerbiatto

E la pelle color del giglio

Aveva gli occhi di cerbiatto

E di lei mi innamorai ... ...

 

Cinque giorni son passati

E il nemico Ŕ fuggito

Porta Tosa Ŕ liberata

Da Manara e la sua brigata

 

Aveva gli occhi di cerbiatto

E la pelle color del giglio

Aveva gli occhi di cerbiatto

Ma io la salutai

Aveva gli occhi di cerbiatto

E la pelle color del giglio

Ma la lotta non era finita

E io a combatter me ne andai ...