Percorso : HOME > Cassiciaco > Brianza Romana > Carate > Immagini

brianza romana: Carate

Disegno della lapide di Amiza

Disegno della lapide di Amiza (da G. Allegranza, 1773)

Lapide cristiana con l'iscrizione HIC REQUIES/CET IN PACE / ALB(IN)US LEC (CTOR)

Lapide con l'iscrizione HIC REQUIES/CET IN PACE / ALB(IN)US LEC (CTOR)

Contenitori sacri di etÓ bizantina

Contenitori sacri di etÓ bizantina

 

 

CARATE

 

 

 

 

 

Gli insediamenti e le tracce della romanitÓ che si sono trovate a Carate e intorno a Carate sono notevoli. Uno dei pi¨ grossi insediamenti venuti alla luce Ŕ quello di Mariano Comense dove insieme ai resti degli edifici che costituivano l'antico vicus, Ŕ stata scoperta anche la necropoli con pi¨ di 220 sepolture.

A Biassono sono affiorate le tracce della villa romana di S. Andrea con una grande cisterna per la raccolta delle acque e un źtesoro╗ con oltre 2000 sesterzi.

Ancor pi¨ vicine a Carate sono i mosaici della villa romana di Robbiano di Giussano e la vicina necropoli di Cascina Gallazza, tra Robbiano e Verano.

A Capriano e a Brugora sono stati trovati, e ancora oggi si rinvengono, depositi di materiali di scarto provenienti da fornaci romane, organizzate con lavorazioni semi industriali.

Nel territorio caratese i rinvenimenti di materiali e testimonianze romane si sono avuti ad Agliate, alla Costa e a Realdino.