Percorso : HOME > Iconografia > Cicli > Cinquecento > Como

CICLo AGOSTINIANo di Como

Interno della chiesa di S. Agostino a Como

Interno della chiesa di S. Agostino a Como

 

 

ANONIMO MEDIOEVALE

ante 1590

Coro della chiesa di sant'Agostino a Como

 

Episodi della Vita di Agostino

 

 

 

Oggi non resta pi¨ traccia di un ciclo di affreschi che narravano la vita del santo: come ricorda la relazione della visita pastorale del Ninguarda, redatta nel 1590, gli affreschi si trovavano nella parte superiore del coro: "superior pars chori vitam et gesta Sancti Augustini nitida pictura refert." Il ciclo fu coperto da una spessa tinta di calce e terra d'ambra fra il 1841 e il 1843 dai fratelli Filippo e Luigi Facchinetti, due pittori che ridipinsero le volte e gli archi dopo le ristrutturazioni neoclassiche di quegli anni. Nel 1963 all'interno della lesena di sinistra del coro, fu rimessa in vista una singolare "Madonna delle rose" con in braccio il Bambino, una rosa in mano e un serto di rose che compongono l'inquadratura in buono stato di conservazione.

Subito a lato comincia la serie di affreschi che un tempo decoravano l'intera parete, con un sant'Agostino in abiti pontificali. Agostino presenta alla Vergine in trono un gruppo di quattro benefattori di proporzioni molto minori rispetto ai due santi e al Bambino che porge le braccine verso di loro. Delle altre scene che raccontavano la vita e le opere di Agostino non Ŕ rimasto pi¨ nulla.