Percorso : HOME > Iconografia > Cicli > Quattrocento > Historia Augustini > Agostino riposa a Cagliari

CICLo AGOSTINIANo della Historia Augustini

Agostino riposa a Cagliari, immagine tratta dalla Historia Augustini

Agostino riposa a Cagliari

 

 

HISTORIA AUGUSTINI

1430-1440

Manoscritto 78A 19a Kupferstichkabinett di Berlino

 

Agostino riposa a Cagliari

 

 

 

La nave tocca terra alla porta della cittÓ denominata Sardinia. All'interno della cinta muraria si nota il corpo di Agostino disteso in un sarcofago dietro il muro di una chiesa. Attorno a lui si osservano altre tombe, per˛ senza croce, che sembrano indicare la presenza di un cimitero. Questa immagine ha una certa vibrante incisivitÓ per quanto manchi di personaggi o di vivi.

 

Dopo le invasioni barbariche del V-VI secolo, i Vandali e le orde arabe misero a repentaglio la sicurezza delle cittÓ del nord Africa, fra cui Ippona. Monaci agostiniani portarono il corpo del santo in Sardegna, dove fu sepolto e conservato a Cagliari nella chiesa di san Saturnino fino al secolo VIII.

Le spoglie mortali di Agostino furono dunque trasferite dall’Africa per sottrarle alla furia dei Vandali, probabilmente ad opera del vescovo Fulgenzio di Ruspe (468-533). A Cagliari furono custodite verosimilmente per circa 220 anni. Le sue spoglie furono riscattate "a gran prezzo" dai saraceni, che nel frattempo avevano occupato la Sardegna, per volere del pio re longobardo Liutprando tra il 720 e il 725 e fatte trasportare a Pavia da Cagliari.