Percorso : HOME > Iconografia > Pittori > Elenco > XI secolo: Garcia Estefano

PITTORI: Garcia Estefano

Agostino monaco di Garcia Estefano, miniatura del secolo XI

Agostino monaco

 

 

GARCIA ESTEFANO

XI secolo

Parigi, Manoscritto Beato de Liebana

 

 

Agostino monaco

 

 

 

La rappresentazione di questo giovane Agostino Ŕ opera di un miniaturista del secolo XI, un certo Garcia Estefano che la dipinse per il manoscritto Beato de Liebana, oggi conservato alla Biblioteca Nazionale di Parigi al n. 8878 lat. fol. 13r.

 

Agostino dopo il suo ritorno in Africa condusse una vita appartata prima a Tagaste nella sua cittÓ natale e poi anche a Cartagine. In questo periodo, assieme ad amici, fonda delle piccole comunitÓ, che sono le prime esperienze di quelle che diventeranno negli anni seguenti dei veri e propri monasteri. L'iconografia agostiniana ha sempre privilegiato, specialmente alle origini della fondazione dell'ordine agostiniano nel XIII secolo la figura dell'Agostino monaco, riconoscendo nel santo l'autentico fondatore dell'ordine stesso. In queste rappresentazioni il santo appare con la tradizionale veste nera dei monaci agostiniani.

 

Ricevuta la grazia, insieme con altri concittadini e amici che ugualmente servivano a Dio, volle tornare in Africa, alla sua casa e ai suoi campi. Tornato, vi rimase circa tre anni; e dopo aver ceduto quei beni, insieme con quelli che gli erano vicini viveva per Dio, con digiuni preghiere buone opere, meditando notte e giorno la legge del Signore. 3. 2. E tutto ci˛ che Dio faceva comprendere a lui che meditava e pregava, egli faceva conoscere a presenti e assenti con discorsi e libri.

POSSIDIO, Vita beati Augustini 3, 1.