Percorso : HOME > Iconografia > Pittori > Elenco > Novecento: Sebastian Hausinger

PITTORI: Sebastian Hausinger

Madonna della cintura con i patroni Agostino e Monica

Madonna della cintura con i patroni Agostino e Monica

 

 

HAUSINGER SEBASTIAN

1924

T÷rwang, chiesa dell'Assunzione della Vergine Maria

 

Madonna della cintura con i patroni Agostino e Monica

 

 

 

L'affresco si trova nella volta ristrutturata della navata della chiesa di santa Maria Assunta a T÷rwang. La chiesa attuale fu eretta in stile tardo gotico attorno al 1500, addossata alla torre della precedente chiesa tardo romanica.

La navata fu modificata nel 1923 con un notevole restauro: il campo centrale dell'affresco della volta richiama la Confraternita della madonna della Consolazione di T÷rwang, che nel 1671 costituiva una delle prime fondazioni in Baviera.

La ricostruzione e il ciclo pittorico della navata, nonchŔ la riattivazione della Confraternita furono opera del parroco Joseph Durnegger, in servizio nella locale parrocchia dal 1901 al 1951. Il sacerdote aveva scritto un libro della confraternita ed Ŕ stato raffigurato nell'affresco come il rifondatore della confraternita.

Nella composizione neobarocca di Sebastian Hausinger, un pittore di Monaco di Baviera, i patroni della confraternita sono raggruppati attorno alla madonna della Cintura che troneggia al centro, nella zona celeste, entro una aureola raggiata.

Ges¨ Bambino porge una cintola a santa Monica, al di sotto della quale Ŕ inginocchiato sant'Agostino implorante, nelle sue vesti episcopali con la mitra e il bastone pastorale deposti a terra. Agostino tiene nella mano destra una cintura. Dalla parte opposta si nota san Nicola da Tolentino presso il quale, su una nuvola, Ŕ posato un ramo di gigli. Egli Ŕ il solo tra i patroni a rivolgersi direttamente all'orizzonte terreno: con la destra riceve dalle mani della Madonna la cintura, per porgerne un'altra in basso ai devoti della confraternita di T÷rwang, che volgo lo sguardo in alto mentre, con atteggiamento solenne, indossando gli abiti dei montanari, sfilano in corteo davanti a un panorama alpino.

Guidano la processione il parroco Durnegger con in mano il modellino della nuova chiesa e il suo cappellano Joseph Birnkammer. Al centro del paesaggio si evidenzia una veduta di T÷rwang e della sua chiesa parrocchiale. Nell'angolo sinistro gli angeli gettano i fiori della Grazia alle anime del Purgatorio tra le quali, nei panni di un uomo, che guarda in alto torcendosi le mani, si Ŕ autoritratto il pittore.

 

 

L'altare maggiore della chiesa conserva la pala d'altare dell'Assunzione del pittore Georg Lagler (1832) con i santi Gioacchino e Anna. Nel coro si trova anche un bassorilievo di S. Valentino che risale al 1515 circa. Un altare laterale che risale al 1766-1667 custodisce un dipinto di epoca tardo gotica che raffigura la Crocifissione di Cristo e con i ladroni. Venne realizzato verso il 1460-1470. Accanto c'Ŕ l'immagine di san Sebastiano probabilmente realizzata da Joseph Anton H÷ttinger nel 1767 con i santi Fabiano e Rocco. L'altare laterale settentrionale realizzato nel 1923 Ŕ abbellito con le statue di Agostino e Monica realizzate da Joseph Anton Fr÷hlich nel 1766.