Percorso : HOME > Iconografia > Pittori > Elenco > Ottocento: Gebhard Fugel

PITTORI: Gebhard Fugel

Agostino vescovo e cardioforo

Agostino vescovo e cardioforo

 

 

FUGEL GEBHARD

1893-1894

Obereschach, chiesa san Giovanni Battista

 

Agostino vescovo e cardioforo

 

 

 

Fra gli affreschi della chiesa di san Giovanni Battista a Obereschach, possiamo ammirare questa composizione del pittore Gebhard Fugel (1863–1939), dipinta fra il 1893 e il 1894, che raffigura sant'Agostino vescovo e Dottore della Chiesa.

Agostino Ŕ raffigurato a figura intera seduto mentre volge lo sguardo con una torsione dinamica verso l'alto. Indossa i paramenti episcopali con in testa la mitra circondata da un nimbo. Il volto ha un aspetto giovanile che una elegante barba a punta. Con la mano sinistra si tocca il petto, mentre la mano destra viene alzata verso l'alto con un cuore fiammante in mano.

Nel libro nono delle Confessioni Agostino si esprime con queste parole: sagittaveras tu cor meum charitate tua, hai ferito il mio cuore - ricorda Agostino - con il tuo amore. Esse esprimono in forma poetica il grande amore che Agostino aveva per Dio. Un amore cosý grande da essere rappresentato simbolicamente con un cuore fiammante trafitto da una freccia. Questo tipo di rappresentazione godrÓ di grandissima fortuna iconografica dal 1600 in poi, tanto da essere un punto fermo nel logo che lo stesso Ordine Agostiniano adotterÓ per il suo Stemma Ufficiale. Il cuore Ŕ l'elemento caratteristico di questo tema iconografico: Agostino lo tiene in mano, talvolta Ŕ attraversato da una freccia, o anche viene offerto al Signore.

 

 

Gebhard Fugel

Gebhard Fugel nacque nel 1863 nella moderna Ravensburg.

Cresciuto nell'Alta Svevia, dal 1879 ha frequentato la Kunstschule di Stoccarda. In questo periodo si Ŕ interessato particolarmente a soggetti religiosi, che ha realizzato in uno stile realistico influenzato dalla pittura storica e dai Nazareni. Nel 1884-1885 espose con successo al Kunstverein di Monaco il quadro di Cristo che guarisce un malato. Fugel si trasferý successivamente a Monaco di Baviera nel 1890 dove fond˛ con alcuni colleghi la SocietÓ tedesca per l'arte cristiana. Il suo lavoro produsse soprattutto pale d'altare e affreschi di grande formato in chiese. Un suo dipinto della Passione del 1902-1903, occupa una superficie di 1140 mq, e venne esposto in un edificio appositamente costruito ad Alt÷tting. Nel 1905 Fugel fu nominato "professore reale". I suoi murales scolastici, 136 dipinti su temi biblici, lo fecero conoscere a un pubblico ancora pi¨ vasto, e utilizzati per illustrare i libri di scuola.

La sua opera pi¨ famosa Ŕ il panorama di Gerusalemme ad Alt÷tting. Era un membro onorario della fraternitÓ cattolica Sassonia-Monaco di Baviera. Fugel morý a Monaco nel 1939 e fu seppellito nel cimitero forestale Solln. In suo onore venne istituito il Gebhard Fugel Art Prize.