Percorso : HOME > Iconografia > Pittori > Elenco > Ottocento: Leonetti Giovanni Battista

PITTORI: Leonetti Giovanni Battista

Sant'Agostino Dottore della Chiesa

Sant'Agostino Dottore della Chiesa

 

 

LEONETTI GIOVANNI BATTISTA

1821-1830

Monza, Civica Raccolta di Incisioni Serrone Villa Reale

 

Sant'Agostino cardioforo e Dottore della Chiesa

 

 

 

La stampa che raffigura sant'Agostino "Dottore di Santa Chiesa" riproduce un'opera seicentesca di Carlo Maratta (1625-1713). L'autore dell'incisione Ŕ un certo Leonetti Giovanni Battista che morý nel 1830. Si presume che l'opera sia stata realizzata fra il 1821 e il 1830. La stampa si presenta in discrete condizioni con il foglio smarginato.

Realizzato con la tecnica a bulino su acquaforte, il foglio misura 156 mm x 123 mm nella sezione figurata. Attualmente la stampa Ŕ conservata a Monza presso la Civica Raccolta di Incisioni che Ŕ locata nel Serrone della Villa Reale.

La stampa raffigura sant'Agostino allo scrittoio mentre ha davanti un libro aperto su cui sta scrivendo con una penna che tiene nella mano destra. Subito davanti troviamo il calamaio con l'inchiostro. La guardo del santo Ŕ rivolto verso l'alto quasi cercasse una ispirazione divina a quanto sta per scrivere. Uno squarcio di luce sembra scendere verso il basso. Nella mano sinistra Agostino regge un cuore fiammante simbolo del suo amore smisurato per Dio.

Il santo ha un aspetto da vegliardo, con il volto scavato dagli anni, una folta barba che gli copre il mento e una forte ed intensa espressione di meraviglia e di speranza. Indossa gli abiti episcopali ed in testa porta la mitra. La scena si svolge in una camera, dove abbondano tendaggi ad arredo dello studio di Agostino.

 

 

Leonetti Giovanni Battista

Giovanni Battista Leonetti Ŕ stato un notevole incisore italiano. Ha lavorato soprattutto a Roma, all'inizio dell'Ottocento. Morý prima del 1830. Ha inciso opere tratte da oggetti dipinti da Guercino e Francesco Gessi.