Percorso : HOME > Iconografia > Pittori > Elenco > Ottocento: Maestro del Santo Cuore

PITTORI: Maestro del Santo Cuore

Sant'Agostino vescovo e cardioforo

Sant'Agostino vescovo e cardioforo

 

 

MAESTRO DEL SANTO CUORE

1850-1880

Parigi, cappella delle Agostiniane del Santo Cuore di Maria

 

Sant'Agostino vescovo e cardioforo

 

 

 

Questa vetrata che illustra sant'Agostino vescovo con il cuore fiammante nella mano destra si trova nella cappella della Congregazione degli agostiniani del Sacro Cuore di Maria a Parigi. Questa comunitÓ si Ŕ insediata a Parigi nel 1840, ma le sue origini sono pi¨ antiche, in quanto la loro storia risale alla fondazione dell'Ospedale di Parigi nel VII secolo.

Tuttavia Ŕ solo nell'anno 1835 che venne fondata la congregazione vera e propria ad Angers ad opera di Madre santa Vittoria nata a Montbenault, un villaggio di Faye d’Anjou vicino a MozÚ sur Louet. La congregazione nel 1858 si insedi˛ anche a St Germain en Laye.

La Casa di SantitÓ della Suore Agostiniane parigine Ŕ un luogo di ritiro e di accoglienza di persone anziane di ogni origine. Fondata nel 1827 da Madre Maria, la casa Ŕ gestita dalle religiose agostiniane del Sacro Cuore di Maria e pu˛ accogliere un cinquantina di ospiti sia autosufficienti che bisognosi di cure.

 

Nel libro nono delle Confessioni Agostino si esprime con queste parole: sagittaveras tu cor meum charitate tua, hai ferito il mio cuore - ricorda Agostino - con il tuo amore. Esse esprimono in forma poetica il grande amore che Agostino aveva per Dio. Un amore cosý grande da essere rappresentato simbolicamente con un cuore fiammante trafitto da una freccia. Questo tipo di rappresentazione godrÓ di grandissima fortuna iconografica dal 1600 in poi, tanto da essere un punto fermo nel logo che lo stesso Ordine Agostiniano adotterÓ per il suo Stemma Ufficiale. Il cuore Ŕ l'elemento caratteristico di questo tema iconografico: Agostino lo tiene in mano, talvolta Ŕ attraversato da una freccia, o anche viene offerto al Signore.

Agostino qui appare vestito da vescovo con un cuore. Il significato di questo tema iconografico Ŕ chiarissimo: Agostino Ŕ stato uno dei vescovi che ha maggiormente difeso la Chiesa in tutti i suoi scritti e soprattutto con tutta la sua anima e il suo cuore.

Il primo a parlare di Agostino come Dottore della Chiesa fu Beda il Venerabile che lo elenc˛ assieme ai santi Gerolamo, Ambrogio e Gregorio papa in un suo scritto dell'VIII secolo. Questo elenco fu approvato il 24 settembre 1294 con lettera di conferma liturgica di papa Bonifacio VIII stilata ad Anagni.