Percorso : HOME > Iconografia > Pittori > Elenco > Quattroccento: Maestro di Morston

PITTORI: Maestro di Morston

Agostino vescovo e Dottore della Chiesa

Agostino vescovo e Dottore della Chiesa

 

 

MAESTRO DI MORSTON

1480

Morston, chiesa di Ognissanti

 

Agostino vescovo e Dottore della Chiesa

 

 

 

Lungo le transenne che introducono alla zona del presbiterio delle chiesa di Ognissanti a Morston nel Norfolk, sono state dipinte diverse immagini sacre. Tra queste, sul lato destro si possono riconoscere i quattro Dottori della Chiesa occidentale fra cui si riconoscono in ordine da sinistra verso destra le figure di San Gregorio Magno, san Girolamo, Sant'Ambrogio e Sant'Agostino.

Quest'ultimo, come Ambrogio, ha un aspetto giovanile, indossa il piviale episcopale, in testa porta la mitra e con la mano sinistra regge un robusto bastone pastorale. Con la mano destra invece mostra un piccolo libro aperto, dove sono tracciati alcuni segni a significare un testo. La figura del santo Ŕ incorniciata in una nicchia in stile gotico.

 

La chiesa di Ognissanti Ŕ una tipica chiesa rurale, ubicata su una piccola altura, lontana dal traffico moderno. L'edificio ha un aspetto semplice e risale al tardo XV secolo. La torre in mattoni a vista Ŕ Ŕ stata riparata nel Settecento dopo essere stata colpita da un fulmine. All'interno notevoli sono i trafori delle finestre, in stile completamente anglosassone. Sul lato sud le finestre sono quadrilobate e probabilmente risalgono al dodicesimo secolo. Le altre finestre a est sono pi¨ tardive, probabilmente dell'inizio del XVI secolo. Sopra l'arco del presbiterio sono conservate una serie di armi reali, un decalogo con i dieci comandamenti e la preghiera del Signore. Le Armi reali risalgono alla Riforma protestante, quando si tent˛ di affermare non solo il potere laico dello Stato, ma pure di imporre la dottrina della chiesa riformata. Nel XV secolo ci fu un tentativo di esercitare la dottrina ufficiale della Chiesa cattolica e gli elementi di questo periodo richiamano i fedeli alle basi teologiche cattoliche. Le balaustre lo dimostrano particolarmente bene, con la presenza delle figure degli evangelisti Giovanni, Matteo, Luca e Marco, sul lato nord e di Gregorio, Girolamo, Ambrogio e Agostino, i quattro Dottori della Chiesa, sul lato sud. La tiara papale di Gregorio e il cappello cardinalizio di Girolamo sono stati graffiati, probabilmente dagli anglicani nel XVI secolo. Queste otto figure rappresentano i fondamenti biblici ed ecclesiale della chiesa cattolica. Un aspetto interessante di questa balaustra Ŕ la sua profonditÓ, con spazi molto grandi sopra ogni immagine di santo, con sculture molto forti e incisive. Tra queste riconosciamo un pellicano nella sua pietÓ, mentre quelli sopra Luca e Marco presentano i simboli degli evangelisti: per Matteo un uomo alato e non un angelo,per Luca un toro e per Giovanni un'aquila. Il quarto simbolo probabilmente era il leone di Marco, ma purtroppo Ŕ andato perduto.

All'interno della chiesa si trovano molte lapidi e lastre commemorative oltre ad alcune insolite tombe acciottolate e un monumento commemorativo della famiglia Butter nel cimitero.