Percorso : HOME > Iconografia > Pittori > Elenco > Quattrocento: Maestro ligure

PITTORI: Maestro ligure

Sant'Agostino tra san Nicola da Tolentino e santa Monica

Sant'Agostino tra san Nicola da Tolentino e santa Monica

 

 

MAESTRO LIGURE

1490-1500

Philadelphia, Museum of Art

 

Sant'Agostino tra san Nicola da Tolentino e santa Monica

 

 

 

Questo polittico ha origini probabilmente liguri. Il soggetto principale Ŕ sant'Agostino in trono benedicente tra san Nicola da Tolentino a sinistra, con un donatore ai suoi piedi, e santa Monica a destra, con un altro donatore inginocchiato ai suoi piedi.

Nel riquadro superiore ad Agostino Ŕ dipinta una Crocifissione di Cristo con ai suoi lati le immagini di due santi, due vescovi e un martire.

La tavola misura cm 122 Î 128 e il suo autore Ŕ quasi sicuramente un anonimo maestro che ha lavorato verso la fine del Quattrocento in un orizzonte culturale ligure. Agostino ha una figura imponente con il braccio destro alzato in segno di benedizione dell'osservatore, mentre con la mano sinistra si appoggia, impugnandolo, al bastone pastorale. In testa porta la mitra, ma sotto l'ampio e sfarzoso piviale il pittore ha evidenziato con cura la tonaca nera dei monaci agostiniani. E' dunque molto probabile, vista anche la presenza di altri santi legati all'Ordine agostiniano, che l'opera deriva da una committenza di quest'ultimo ordine. Il volto del santo un atteggiamento di pacatezza interiore, mentre una folta barba riccioluta gli avvolge le gote e scende fino sul petto.

A sinistra ritto in piedi Ŕ raffigurato san Nicola da Tolentino il primo santo taumaturgo dell'ordine agostiniano con nella mano sinistra un libro aperto, un crocifisso e l'immancabile giglio. Con la sua mano sinistra indica un piccolo personaggio in ginocchio ai suoi piedi. Dal lato opposto si trova santa Monica, vestita da suora agostiniana, con nella mano destra un libro aperto e nella sinistra un crocifisso.