Percorso : HOME > Iconografia > Pittori > Elenco > Seicento: Galle Cornelis I

PITTORI: Galle Cornelis I

S. Aurelius Augustinus di Galle Cornelis I

S. Aurelius Augustinus

 

 

GALLE CORNELIS I

1620-1641

Chiari, Pinacoteca Repossi

 

S. Aurelius Augustinus

 

 

 

L'autore di questa stampa di "sant'Aurelio Agostino" Ŕ l'incisore fiammingo Galle Cornelis I (1570-1641) che si avvalse dell'opera di progettazione del disegno dell'artista Francquart Jacques (1582-1651).

La stampa risale presumibilmente al periodo di attivitÓ  artistica dei due compreso fra l'anno 1620 e il 1641.

La stampa ritrae un soggetto sacro, la figura di Agostino, che ebbe una discreta diffusione in quel secolo. Realizzata con la tecnica a bulino la battuta della lastra di stampa misura 111 mm x 160 mm. per una parte realmente incisa leggermente minore 106 mm. x 157 mm.

Per analogia di impostazione e di misure, questa stampa fa parte di una serie in cui sono stati riprodotti vari santi della Chiesa cattolica. L'iscrizione presente sulla stampa qui catalogata "I. Francquart inv." e l'omogeneitÓ stilistica e d'impostazione di tutte le stampe, ci inducono ad ipotizzare che Francquart Jacques sia stato l'inventore e ideatore dell'intera serie. L'assenza di altre notizie non permette conoscere con certezza il periodo di esecuzione o anche di sapere con certezza se l'incisore sia stato Cornelis I o il figlio Cornelis II. Lo stile e gli effetti grafici propendono per un'attribuzione a Cornelis I.

Qui l'incisore ci presenta una figura del santo in etÓ giovanile con un viso raggiante e un'aura che gli avvolge il capo. Sulla testa Agostino indossa la mitra, ma non porta gli abiti vescovili: piuttosto indossa la tipica nera cocolla del padri agostiniani. Il viso dall'aspetto alquanto giovanile Ŕ ricoperto da una foltissima barba che gli scende fino al petto. La sguardo Ŕ acuto e penetrante, ma non Ŕ direttamente rivolto all'osservatore. Il alto due angioletti hanno in mano una corona d'alloro da mettere in testa al santo. Ai lati dell'immagine sono presenti dei simboli agostiniani in modo simmetrico: si tratta di un cuore fiammante trafitto, in questo caso, da due frecce che indicano allegoricamente l'amore di Dio che scalfý la durezza di cuore del santo nella sua giovent¨.

 

 

Cornelius e Cornelis Galle il Vecchio

Nato a Anversa nel 1576 morý ad Anversa il 29 marzo 1650. Galle Cornelis Ŕ un incisore fiammingo, forse il pi¨ famoso di una dinastia di incisori. Figlio di Filippo Galle, fratello di Teodoro Galle, padre di Cornelio Galle il Giovane, Ŕ meglio conosciuto per le sue incisioni da Rubens. Durante un viaggio a Roma, intrapresa con il fratello Teodoro, Cornelius riport˛ con sÚ numerose incisioni di Raffaello, Carracci, Tiziano, Guido Reni e altri. ╚ autore di numerose raccolte tematiche di stampati, compresi i simboli dell'eroismo.