Percorso : HOME > Iconografia > Pittori > Elenco > Seicento: Vila Senen

PITTORI: Vila Senen

Agostino dÓ la sua regola a san Lorenzo Giustiniani e a una religiosa del suo ordine

Agostino dÓ la sua regola a san Lorenzo Giustiniani

 

 

VILA SENEN

XVII secolo

Murcia, Monastero delle Religiose Giustiniane

 

Agostino dÓ la sua regola a san Lorenzo Giustiniani e a una religiosa del suo ordine

 

 

 

L'opera di Senen Vila ci propone una scena piuttosto inusuale, non tanto nel contenuto, l'affidamento della regola, quanto alle persone a cui viene data. La tavola si trova nella chiesa del monastero delle Religiose Giustiniane di Murcia.

 

I pi¨ recenti studi concordano nell'attribuire a S. Agostino solo la Regula ad servos Dei; in epoca successiva questa Regula fu adattata al femminile e unita alla Lettera 211 che giÓ conteneva indicazioni per le monache di Ippona. La Consensoria monachorum, invece, Ŕ stata attribuita ad un anonimo autore dell'ultimo periodo della letteratura visigotica in Galizia e scritta tra il 650 e il 711. L'Ordo monasterii pur restando nella tradizione della vita agostiniana un documento di riferimento venerando, non Ŕ stato pi¨ attribuito ad Agostino giÓ dalla critica rinascimentale.

La grande diffusione della Regola di Agostino come vera e propria norma di vita cominci˛ nel secolo XI e soprattutto dopo che venne adottata nell'ambito nelle comunitÓ di canonici regolari prima in Francia e poi nelle altre nazioni europee. ╚ necessario, tuttavia, quando si parla di Regola agostiniana negli ambienti canonicali, accertarsi se il riferimento sia alla Regula tertia o Praeceptum, o alla Regula secunda o Ordo monasterii. L'Ordo monasterii, pi¨ esigente in quanto a disciplina, fu adottato tra gli altri, dai Canonici di Springiersbach e dai Canonici Regolari Premostratensi; tuttavia dopo il XIII secolo ad esso fu preferita la Regula tertia.

 

Lorenzo Giustiniani (Venezia 1381–1456) fu il primo vescovo di Venezia a portare il titolo di Patriarca di Venezia. Nel 1690 fu proclamato santo da papa Alessandro VIII. Di nobile nascita, nel 1404 fond˛ insieme ad altri due aristocratici veneziani, Antonio Correr e Gabriele Condulmer (poi eletto papa col nome di Eugenio IV), la congregazione dei Canonici di San Giorgio in Alga, di cui fu anche eletto priore e poi Generale (1424). Questa congregazione seguiva la regola agostiniana. Dopo la sua elezione al soglio di Pietro, nel 1433 Eugenio IV lo nomin˛ vescovo di Castello, la diocesi dell'isola di Rialto: quando papa Niccol˛ V, nel 1451, decret˛ il trasferimento della dignitÓ patriarcale da Grado alla sede di Venezia, Lorenzo Giustiniani venne designato quale primo patriarca della cittÓ veneta. Ricoprý tale carica fino alla morte nel 1456.