Percorso : HOME > Iconografia > Pittori > Elenco > Settecento: Johann Baptist Wenzel Bergl

PITTORI: Johann Baptist Wenzel Bergl

Agostino vescovo e cardioforo

Agostino vescovo e cardioforo

 

 

BERGL JOHANN BAPTIST WENZEL

1765

Altenmarkt an der Triesting, Basilica di Kleinmariazell

 

Agostino vescovo e cardioforo

 

 

 

Questo affresco che riproduce sant'Agostino vescovo che regge nella mano sinistra un cuore ardente si trova sul soffitto della Basilica di Kleinmariazell nella Bassa Austria. Gli affreschi che decorano il soffitto furono realizzati nel 1765 dal pittore Johann Baptist Wenzel Bergl.

Agostino, seduto in trono, in posa maestosa, regge con la mano sinistra il bastone pastorale. In testa porta la mitra, elegante e ricca di decorazioni, cosý come l'abito di pregiato tessuto. Il volto del santo ha un aspetto maturo con una folta barba bianca che gli copre il mento.

La chiesa e il chiostro furono fondati verso il 1134-1136 da Heinrich e Rapoto di Schwarzburg-N÷stach e dal Margravio di Babenberg Leopold III il Santo come Cella Sancte Marie, con regola benedettina. Nel 1782 il convento venne abbandonato a seguito delle riforme giuseppine che interessarono le istituzioni religiose.  Il monastero e le sue terre vennero messe all'asta e il tutto cadde in rovina. Dopo l'avvicendamento di vari proprietari nel 1825 il monastero viene trasformato in un palazzo, mentre la chiesa annessa diventa la chiesa parrocchiale locale. Nel 1998 dopo un rinnovamento generale da parte dell'Arcidiocesi di Vienna con il sostegno pubblico e privato, la chiesa fu restituita alla sua destinazione originale.

 

 

Johann Baptist Wenzel Bergl

Nasce nel 1719 a K÷niginhof in Boemia. Bergl era uno studente di Paul Troger e amico di Franz Anton Maulbertsch. Molti suoi dipinti esprimono paesaggi paradisiaci o giardini, strutturati armoniosamente e con una architettura spaziale che esalta le sue abilitÓ illusionistiche. Bergl divenne uno dei pittori preferiti dell'imperatrice Maria Teresa (1717-1780). Per lei realizz˛ verso il 1770 gli affreschi nelle sue stanze private nel palazzo di Sch÷nbrunn, nelle cosiddette tre sale Bergl: l'appartamento Gisela, l'appartamento Goess e l'appartamento Kronprin.

Nel 1773 cre˛ la sala degli affreschi per la famiglia del conte Kletzl nel castello di Donaudorf vicino a Ybbs. Bergl ha ottenuto commissioni anche religiose: il suo lavoro principale Ŕ la pittura della Collegiata Kleinmariazell. Altri suoi dipinti si trovano nella chiesa di Dornau, nel castello Ober St. Veit  un affresco sul soffitto nella sala di lettura agostiniana (1773), una volta nella biblioteca del monastero agostiniano di Vienna, nella sala di lettura della Biblioteca Nazionale di Vienna, nella basilica Maria Dreieichen, nel padiglione del giardino di Stift Melk e nello Schloss Pielach. L'artista morý a Vienna nel 1789.