Percorso : HOME > Iconografia > Pittori > Elenco > Settecento: Domenico Hermenegild Herberger

PITTORI: Domenico Hermenegild Herberger

Sant'Agostino vescovo e Dottore della Chiesa

Sant'Agostino vescovo e Dottore della Chiesa

 

 

HERBERGER DOMENICO HERMENEGILD

1750

Kluftern, chiesa di san Gangolf

 

Sant'Agostino vescovo e Dottore della Chiesa

 

 

 

La statua che raffigura Agostino si trova nella chiesa parrocchiale di San Gangolf ed Ŕ appesa ad un muro assieme ad altre statue che raffigurano da sinistra a destra San Wendelin, San Gangolf, Sant'Agostino di Ippona e San Domenico. In origine tutte queste statue componevano parti degli altari laterali della chiesa.

Il santo qui p raffigurato nelle sue vesti episcopali mitra in testa. Con la mano sinistra regge un libro aperto, il cui contenuto sembra venga indicato con la mano sinistra dal santo.

L'intera statua Ŕ colorata a colori vivaci con accostamenti di tonalitÓ piuttosto forti. Il volto di Agostino ha un aspetto ancora giovanile con una barba folta grigiastra che gli copre tutto il mento.

 

La chiesa fu consacrata nel 1474 ma fino al XVII secolo rimase un edificio di campagna prima di essere creata parrocchia. Nel XX secolo venne aggiunta una nuova navata, che venne collegata con la vecchia chiesa parrocchiale grazie ad una apertura nella parete. L'ingrandimento divenne necessario per l'aumentato numero della popolazione.

L'altare maggiore della chiesa realizzato in stile barocco risale al 1818. Nel 1822 il pulpito rococ˛ fu acquisito dal convento francescano di Weppach in Bermatingen. La crocifissione risale probabilmenteal 1648, mentre la pala d'altare del lato sinistro dell'altare Ŕ opera del pittore Melchior Paul von Deschwanden attivo nel XIX secolo. Il soffitto dipinto nel 1905 raffigura scene con Ges¨ e Pietro.

Il fonte battesimale, che forse giÓ nel 1627 faceva parte della struttura iniziale della chiesa, ha trovato un posto degno nel centro del coro. In alto a sinistra in piedi su una sporgenza ci sono quattro statuette: da sinistra a destra notiamo la Santa Wendelin (con il simbolo della mucca), il Cavaliere Gangolf, patrono della chiesa, Agostino (con il suo caratteristico cuore) e san Domenico (con il globo)). Furono realizzate nel 1750 da Domenico Hermenegild Herberger,

 

La storia della chiesa barocca inizia con Wolfgang von Ratzenried, che negozi˛ duramente per 10 anni con l'Ordinariato vescovile di Costanza fino a ottenere un decreto vescovile nel 1626-1627 in cui si approvava l'erezione di una parrocchia separata per Kluftern e Efrizweiler. Nel 1626 nel corso della Guerra dei Trent'anni inizi˛ la costruzione della chiesa, che venne stata completata alla fine del 1627 utilizzando parte delle antiche mura della cappella. I cittadini Kluftinger fornirono un prezioso lavoro manuale. La chiesa aveva una navata unica navata con coro e sul lato sud la torre. Wolfgang von Ratzenried morto nel 1636 nel suo castello Efrizweiler vi venne sepolto.