Percorso : HOME > Iconografia > Pittori > Elenco > Settecento: Maestro di Piateda

PITTORI: Maestro di Piateda

Madonna con Bambino, Sant'Agostino e San Bernardo

Madonna con Bambino, Sant'Agostino e San Bernardo

 

 

MAESTRO DI PIATEDA

1791

Piateda, Casa privata

 

Madonna con Bambino, Sant'Agostino e San Bernardo

 

 

 

La pittura murale che si conserva a Piateda raffigura la Madonna con Bambino e i santi Agostino e Bernardo. L'opera viene attribuita ad un artista di mediocri qualitÓ che ha lavorato in ambito lombardo.

L'affresco ha le dimensioni di 125 x 140 cm e si si presenta come una sorta di trittico inquadrato da una finta cornice decorata che mostra al centro, in una nicchia rettangolare, l'immagine della Madonna con Ges¨ Bambino in braccio.

Esternamente a questa specie di nicchia si vedono due santi, uno dei quali, a sinistra, potrebbe essere certamente sant'Agostino, titolare della Chiesa di Agneda, e l'altro san Bernardo.

L'affresco assegnabile a un modesto pittore di formazione locale attivo verso il XVIII-XIX secolo si presenta in condizioni non integre, ma tali da far riconoscere la natura del soggetto dipinto per devozione popolare.

Sopra l'immagine della Vergine si nota una scritta in gran parte illeggibile: ... BERNARD ... SIC CAMBERA  1..71

Bernardo di Chiaravalle, in latino Bernardus Claravallensis, e in francese Bernard de Clairvaux nacque a Fontaine-lŔs-Dijon nel 1090 e morý a Ville-sous-la-FertÚ il 20 agosto 1153. Religioso, abate e teologo, fond˛ la celebre abbazia di Clairvaux e altri monasteri (ad esempio, in Italia, l'Abbazia di Chiaravalle).

Viene venerato come santo dalla Chiesa cattolica. Fu canonizzato nel 1174 da papa Alessandro III, e venne dichiarato Dottore della Chiesa da papa Pio VIII nel 1830. Nel 1953 papa Pio XII gli dedic˛ l'enciclica Doctor Mellifluus.

"Il dottore mellifluo ultimo dei padri, ma non certo inferiore ai primi, si segnal˛ per tali doti di mente e di animo, cui Dio aggiunse abbondanza di doni celesti, da apparire dominatore sovrano nelle molteplici e troppo spesso turbolente vicende della sua epoca, per santitÓ, saggezza e somma prudenza, consiglio nell'agire." Questo Ŕ l'incipit dell'enciclica, i cui punti chiave sono il ruolo del papato e la mariologia.