Percorso : HOME > Iconografia > Pittori > Elenco > Settecento: Maestro di Tratten

PITTORI: Maestro di Tratten

Agostino cardioforo e vescovo con san Gerolamo

Agostino cardioforo e san Gerolamo

 

 

MAESTRO DI TRATTEN

1770

Tratten, chiesa dei santi Lucia e Jodokus

 

Agostino cardioforo e san Gerolamo

 

 

 

Nel tondo sono stati affrescati i santi Agostino e Gerolamo. Quest'ultimo vi Ŕ stato raffigurato nelle sue vesti cardinalizie con in testa il tipico cappello. Agostino Ŕ invece seduto su una nuvola con il suo vestito episcopale e la mitra in testa, Il volto rivela una persona anziana con una folta barba bianca che gli scende sul petto. Ha il braccio destro alzato e nella mano regge un cuore fiammante. La composizione dell'affresco Ŕ piuttosto semplice, stilizzata e di scarso livello artistico.

L'opera appartiene ad un ciclo pi¨ vasto la cui scena principale raffigura Maria che intercede davanti alla Santissima TrinitÓ, circondata dalle allegorie dei quattro continenti in altrettanti medaglioni. Dal lato del coro si trovano invece le figure dei Padri della Chiesa: San Gregorio e Ambrogio a sinistra, San Girolamo e Sant'Agostino a destra. Si aggiungono anche le immagini dei quattro evangelisti: a sinistra Matteo e Marco, a destra Luca e Giovanni.

 

Non sono noti nÚ l'artista nÚ la data di origine dell'affresco della navata dipinti in stile tardo barocco. Il carattere ingenuo del lavoro e la postura rigida delle figure ricordano fortemente rappresentazioni simili presenti nelle chiese del Tirolo e dell'Alto Adige dal tardo XVIII secolo fino alla prima metÓ del XIX secolo. Anche in questo caso Ŕ stata ripresa la composizione dei continenti con l'eucarestia diffusa in tutto il mondo, dove il tema principale Ŕ costituito da Maria come intercessore davanti alla Santissima TrinitÓ.