Percorso : HOME > Monachesimo agostiniano > Chiese agostiniane > Italia > Tirli

Chiese agostiniane: Tirli

Statua di Guglielmo di Malavalle

Guglielmo di Malavalle

 

 

CHIESA DI SANT'ANDREA A TIRLI

 

 

 

La chiesa attuale di sant'Andrea risente della ristrutturazione fatta nel 1668 con l'ampliamento di una cappella ad opera dei monaci Agostiniani che la riconsacrarono nel 1674. Tirli Ŕ immerso tra lecci e castagni, e gode di un clima eccezionale sorgendo a 450 m. sul livello del mare ed essendo esposto alla brezza marina. Suggestivo per le sue viuzze, il paese Ŕ dominato da un convento fortezza, costruito attorno al 1500 dai frati agostiniani; qui si sarebbe rifugiata la popolazione per sfuggire agli assalti dei pirati saraceni. La chiesa ha uno stile romanico a casetta con una navata unica e l'occhio centrale tipico delle chiese degli Agostiniani di questo secolo e di questa regione.

Il portale della chiesa di S. Andrea Apostolo a Tirli

Chiesa di sant'Andrea a Tirli

Al suo interno di grande interesse si presentano gli stucchi barocchi opera del Luganese Andrea Ferrari e tre statue tra cui un san Guglielmo in tenuta Agostiniana. Indossa in effetti un abito nero (agostiniano) su tonaca bianca o avorio (che non Ŕ la grigia tonaca guglielmita): impugna una spada in mano, ha un drago ai piedi e una corona penitenziale in testa. La reliquia pi¨ preziosa conservata nella chiesa Ŕ la Teca Reliquiaria che contiene una parte del cranio di san Guglielmo di Malavalle.

La leggenda vuole che sia stato ritrovato nel 1707 sotto l'altare maggiore della perduta abbazia di Malavalle. Oltre al cranio sono visibili alcune costole. Altra preziosa reliquia Ŕ la corona penitenziale di san Guglielmo. Ogni prima domenica di Maggio tutto il piccolo paese si ferma per i festeggiamenti e per la relativa Processione in onore di san Guglielmo.