Percorso : HOME > Associazione > AttivitÓ > Festa di Oriano

la festa di Oriano

La chiesa di san Gregorio a Oriano

La chiesa medioevale di san Gregorio a Oriano

 

 

LA FESTA DI ORIANO

 

 

 

Nel mese di aprile si svolge la tradizionale Festa di Oriano, una sagra con varie manifestazioni in onore dei Santi Marco e Gregorio.

La festa Ŕ organizzata da un gruppo di volontari ed Ŕ patrocinata dal Comune di Cassago. Negli ultimi decenni il luogo della festa Ŕ ubicato in una tensostruttura accanto alla chiesa.

 

La storia di questa comunitÓ, un tempo Comune indipendente ed oggi frazione aggregata a Cassago, affonda le sue origini nel basso medioevo, quando erano presenti sul posto sia una chiesa dedicata a san Gregorio sia una piccola comunitÓ di Umiliati.

Nel 1208 papa Innocenzo III sottoscrive un breve, cioŔ un documento che viene usato per regolamentare gli affari di minore importanza della santa Sede, dove concede la sua protezione ad una comunitÓ di Umiliati che risiedevano ad Oriano. Gli Umiliati furono un movimento religioso che fiorý in Lombardia e nel centro-nord Italia nel XII-XVI secolo. Fu uno dei molti movimenti spirituali, talvolta eretici, che sorsero in contrasto ai costumi rilassati del clero e alla ricchezza spesso ostentata dai religiosi. Sostenevano il ritorno ad una vita pi¨ austera e frugale. Inizialmente condannati come eretici, furono reintegrati con una bolla di papa Innocenzo III. Gli Umiliati vennero soppressi da san Carlo nel 1571. Il 2 settembre 1212 Guidotto e Lanfranco di Oriano affittano dalla Chiesa di Monza due terreni e una fattoria in Oriano per conto di una comunitÓ di donne umiliate, composta in prevalenza da donne provenienti da paesi vicini. Guido e Lanfranco sono i procuratori di questa comunitÓ cui appartiene anche Allegranza, una donna figlia di Arderico di Zizzanorre.

Lo stesso Guido, 15 anni dopo il 24 giugno 1227, cura gli interessi delle “sorelle” umiliate di Oriano affittando un orto dai Canonici per i bisogni della ComunitÓ.

Delle quattro chiese elencate da Goffredo da Bussero sullo scorcio finale del XIII secolo nel suo Liber Notitiae Sanctorum Mediolani, che sorgevano sull'attuale territorio di Cassago, quella di Oriano conserva la forma originaria sia pure con vistosi rimaneggianti decisi in etÓ moderna. Come giÓ appare in un documento del 1169 la chiesa di Oriano Ŕ dedicata a san Gregorio. Al tempo di san Carlo gli atti della sua visita pastorale ricordano che al suo interno era stato costruito un altare dedicato a san Marco.