Percorso : HOME > Iconografia > Cicli iconografici agostiniani > Settecento

CICLI ICONOGRAFICI AGOSTINIANI SETTECENTESCHI

Il ciclo iconografico di Joseph Ignaz Weegschaider a Beuron Il ciclo iconografico di Johann-Georg Bergmuller (1688-1762) ad Ausburg Il ciclo iconografico di Felix-Anton Scheffler (1701-1760) a Baumburg Il ciclo iconografico di Johann Baptist Zimmermann nella chiesa parrocchiale di Weyarn Il ciclo iconografico di Johann Joseph Waldmann a Rattenberg Il ciclo iconografico di Johann Baptist Enderle nella chiesa agostiniana di Magonza Il ciclo iconografico di Johann Zick nella chiesa parrocchiale di Schussenried Il ciclo iconografico di Louis De Boullogne aux Invalides a Parigi Il ciclo iconografico di Marchiori nella Pieve di Santa Giustina a Monselice Il ciclo iconografico di Carle Van Loo nella chiesa di Notre Dame des Victoires a Parigi Il ciclo iconografico nelle stampe dei fratelli Klauber Il ciclo iconografico di Gunther nella chiesa agostiniana di Rottenbuch Il ciclo iconografico di Giovanbattista Vela nella chiesa di S. Agostino a La Valletta Il ciclo iconografico di Gunther Mattheaus nella chiesa agostiniana di Novacella Il ciclo iconografico di Naro nel convento agostiniano della cittadina siciliana Il ciclo iconografico di Vaclav Reiner nella chiesa parrocchiale di San Tommaso ed Agostino e Praga Il ciclo iconografico di Gunther Matthaus nella chiesa parrocchiale di Indersdorf Il ciclo iconografico nella Casa per Esercizi Spirituali di S. Juan de Aznalfarache a Siviglia Il ciclo iconografico nella chiesa de la Encarnacion a Madrid Il ciclo iconografico di Anwander nella chiesa di S. Agostino a Munnerstadt Il ciclo iconografico di Anwander nella chiesa di S. Agostino a Schwńbisch GmŘnd Il ciclo iconografico di Enderle nella chiesa di S. Agostino a Lauingen Il ciclo iconografico di Enderle nella chiesa di S. Agostino a Lauingen Il ciclo di disegni di Dutertre copia delle tele di Carle Van Loo Il ciclo iconografico nella chiesa e monastero di S. Cruz di Coimbra Localizzazione dei cicli agostiniani in Europa nel Settecento

Mappa dei cicli iconografici agostiniani del Settecento

 

 

 

CICLI ICONOGRAFICI AGOSTINIANI NEL SETTECENTO

 

 

 

Il settecento conosce uno sviluppo iconografico di grande interesse soprattutto nell'Europa centrale e di cultura tedesca, un'area improntata allo stile barocco che amplifica la glorificazione dell'Ordine agostiniano.

Sono da evidenziare gli affreschi di Matthaus Gunther (1705-1788) a Novacella, a Rottenbuch e a Indersdorf; quelli di Johann Zick (1702-1762) a Schussenried; di Johann Baptist Zimmermann (1680-1758) nella Parrocchiale di Weyarn; di Johann Georg Bergmuller (1688-1762) nella chiesa di Santa Croce di Augusta. Di buona fattura Ŕ il ciclo di Johann Baptist Enderle (1724-1798) a Magonza; di Felix Anton Scheffler (1701-1760) a Baumburg, dai pronunciati accenti rocaille; di Joseph Ignaz Weegschaider a Beuron. 

Nel 1817 viene fondata la provincia di Malta a seguito di smembramento della provincia di Sicilia. Si Ŕ giÓ detto che, nel 1821, venne fondata in Sicilia la congregazione di S. Maria del Bosco. Nel 1825 viene fondata la nuova provincia di Napoli e in essa vengono inclusi tutti i conventi del Regno di Napoli, che abbracciava pure i conventi della Puglia, dell'Abruzzo e della Calabria: restavano cosý soppresse le altre province.

Nel 1874 viene creata la prima provincia d'America negli Stati Uniti, dove essi, da circa un secolo, lavoravano con grande interesse: si chiama provincia di S. Tommaso da Villanova. Non mancarono grandi personalitÓ. Il Papa nomina cardinali due agostiniani. In questo periodo compie le sue importanti scoperte nel campo della genetica l'illustre Giovanni Gregorio Mendel. Sempre in questo periodo, gli agostiniani cominciano a lavorare in Australia e ritornano in Cina.