Percorso : HOME > Iconografia > Pittori > Elenco > Ottocento: Augustus Welby Pugin

PITTORI: Augustus Welby Pugin

Sant'Agostino vescovo

Sant'Agostino vescovo

 

 

AUGUSTUS WELBY PUGIN

1844

Ramsgate, Cappella della Grange

 

Sant'Agostino vescovo

 

 

 

Questa finestra realizzata da Augustus Welby Pugin nel 1844 si trova sull'abside dell'altare della sua cappella privata nella Grange di Ramsgate. La Casa del famoso architetto Vittoriano Augustus Welby Pugin possedeva una cappella privata, collocata liturgicamente in modo corretto all'estremitÓ orientale della casa, la cui presenza ha costituito contemporaneamente un'eco del Medioevo e una dichiarazione audace e radicale della fede cattolica della sua famiglia. Le sue due finestre di vetro macchiato, la finestra a est o all'altare e la finestra a sud, sono un riflesso affascinante di questa miscela di simpatie religiose, storiche e domestiche, con le parti inferiori di ogni luce che mostrano Pugin e la sua famiglia inginocchiati sotto rappresentazioni dei corrispondenti santi. Nei casi di Pugin stesso, e dei suoi figli, i santi corrispondono ai loro nomi: Augustus Pugin si inginocchia sotto la figura di sant'Agostino nella finestra ad est, e i suoi figli Edward e Cuthbert si inginocchiano sotto san Edoardo il Confessore e san Cuthbert raffigurati nella finestra sud. Accanto a Pugin nella finestra ad est, la sua seconda moglie Luisa si inginocchia con le figlie Agnese e Caterina, e la figliastra Anna nata dal primo matrimonio di Pugin con Anna Garnet. Purtroppo, Luisa morý nel 1843, prima che La Grange fosse completata.

La cappella era il cuore stesso della casa e il centro della vita familiare. Pugin assunse un prete italiano, Luigi Acquarone, come cappellano e come tutore di Edward. Acquarone celebr˛ la prima messa per la famiglia innanzi il Natale del 1844. Successivamente, la famiglia si riuniva qui regolarmente. Il piccolo oratorio era caldo, intimo e buio e la presenza dei ritratti della famiglia nella vetrata costruivano "la narrativa personale" nello spazio architettonico. Ogni giorno prima dell'alba, il giovane Edward visitava la casa con un campanello, svegliava gli abitanti, durante il giorno suonavano pi¨ campane per annunciare gli uffici, c'erano otto preghiere al mattino e Competa alle otto di sera".

 

La casa di famiglia di Augustus Pugin fu progettata da Pugin per se stesso e la sua famiglia. Nella sua biblioteca Pugin produsse gran parte delle sue opere pi¨ raffinate, lavorando ai disegni per la Camera dei Lord e la Corte medievale. La casa ha una cappella privata e una torre, dal cui tetto Pugin osservava con il suo telescopio le navi in difficoltÓ. Oggi, la casa ha riacquistato la vitalitÓ luminosa di cui godeva nel corso della vita del suo brillante designer. Offre un'occasione unica per entrare nel mondo colorato creato da Augustus Pugin per condividere la sua stessa allegria. Augustus Pugin arriv˛ a Ramsgate nel 1843, alla ricerca "della delizia del mare con l'architettura cattolica e una biblioteca". Qui costruý la St. Augustine's Grange, per vivere il suo ideale di vita nel Medioevo in una casa di famiglia immersa nell'ombra di un monastero completato da suo figlio Edward. La Grange riflette la convinzione di Pugin, fervente convertito al cattolicesimo, nello stile gotico come l'unica vera architettura cristiana.