Percorso : HOME > Iconografia > Pittori > Elenco > Settecento: Georg Anton Machein

PITTORI: Georg Anton Machein

Sant'Agostino vescovo e Dottore della Chiesa

Sant'Agostino vescovo e Dottore della Chiesa

 

 

MACHEIN GEORG ANTON

1717

Bad Schussenried, chiesa di san Magnus

 

Sant'Agostino vescovo e Dottore della Chiesa

 

 

 

La chiesa parrocchiale di San Magnus a Bad Schussenried presenta un coro magnificamente scolpito da Georg Anton Machein che lo realizz˛ nel 1717. La chiesa venne costruita una prima volta intorno al 1185 come una basilica tardo romanica e venne costantemente riadattata nelle epoche successive.

La chiesa apparteneva al monastero premostratense in cui era inglobata.

L'imperiosa figura di Agostino Ŕ scolpita nel coro della chiesa. Il santo vi appare come vescovo con la mitra che gli scende sul capo. Il suo volto, anche se denota un aspetto maturo e quasi anziano, esprime una grande forza espressiva, che viene ingigantito dalla efficace dinamicitÓ del corpo, reso con estrema maestria dall'intagliatore.

Gli stalli del coro (1716-1717) furono realizzati dalla bottega di ▄berlinger Georg Anton Machein e contengono immagini di animale fantastici oltre a immagini di vita vegetale e del misterioso regno dei vizi e dei demoni, Il pannello posteriore presenta rilievi che narrano personaggi del Vecchio e Nuovo Testamento.

All'interno della chiesa sono conservati vari dipinti, tra cui una vista del vecchio monastero e due dipinti di grande valore di Johann Zick. E' possibile osservare anche preziosi manoscritti come il famoso libro d'argento e stampe di pregio. Nella stessa chiesa esiste anche una esposizione del Tesoro, che comprende la fine asta gotica Magnus, numerosi monumenti e un gran numero di sculture e rilievi, crocifissi, madonne, Pietas, santi e molto altro.

Costruita nel 1185 come chiesa del monastero premostratense, la chiesa parrocchiale di San Magno fu ricostruita in stile gotico nel Quattrocento. Nel Settecento l'interno fu trasformato in stile barocco, la cui ricchezza di forme Ŕ stata esaltata dall'opera di Georg Anton Machein e dalla sua bottega.

Due sono le tematiche principali degli stalli: sul lato nord troviamo la vita di Maria, sul lato sud la Passione di Cristo e 24 figure di santi e beati che erano venerati dai Premostratensi. I posti a sedere sono stati realizzati in legno di noce mentre le figure e i rilievi sono di tiglio. Lo scultore Georg Anton Machein (1685-1739) e il suo laboratorio li hanno realizzati nel periodo dal 1715 al 1717 .

 

 

Georg Anton Machein

Nasce nel 1685 a Ratisbona e si dedica alla scultora diventando un eccellente intagliatore. La sua opera principale Ŕ considerata il coro della chiesa del convento premostratense a Schussenried in Svevia.

Machein era figlio di un calzolaio. Anche suo fratello minore Johann si dedic˛ alla scultura. Georg Machein dal 1709 stabilisce la sua residenza a Marchtal. Muore a Ueberlingen nel 1739.