Percorso : HOME > Iconografia > Pittori > Elenco > Trecento: Giovanni di Balduccio

PITTORI: Giovanni di Balduccio

Sant'Agostino vescovo e Dottore della Chiesa Sant'Agostino vescovo e Dottore della Chiesa

Sant'Agostino vescovo e Dottore della Chiesa

 

 

GIOVANNI DI BALDUCCIO da PISA

1336-1339

Milano, Cappella Portinari in S. Eustorgio

 

Sant'Agostino vescovo e Dottore della Chiesa

 

 

 

In marmo di Carrara, il sarcofago, con storie del Santo Martire veronese, si trova nella Cappella Portinari, affrescata da Foppa ed Ŕ sorretto da otto statue di Virt¨ che sono comunemente considerate la parte dell'opera dove appare pi¨ diretto l'intervento del maestro toscano. Le virt¨ rivolte verso chi entra sono, da sinistra, la Giustizia, assai vicina ai modelli illustri del caposcuola Giovanni Pisano, la Temperanza, la meno significativa Fortezza, la stupenda e delicata Prudenza.

L'arca fu commissionata dai padri domenicani del convento annesso alla Basilica di sant'Eustorgio, sotto la Signoria di Azzone Visconti, perchÚ vi fossero deposti i resti di san Pietro conservati nella chiesa dal 1252. Sul sarcofago propriamente detto Ŕ leggibile l'iscrizione "magister ioannes balducii de pisis sculpsit hanc arcam anno domini MCCCXXXVIIII".

L'attribuzione a Balduccio Ŕ stata messa in dubbio da Calvi che ha proposto Bonino da Campione per le innegabili somiglianze con l'Arca di sant'Agostino a Pavia. Agostino vi Ŕ raffigurato vestito da vescovo in un atteggiamento tradizionale della sua iconografia.

 

 

Giovanni di Balduccio

Architetto e scultore italiano, Giovanni di Balduccio fu attivo tra il 1317 e il 1349. Tra le poche notizie biografiche di cui siamo a conoscenza c'Ŕ il trasferimento dell'artista in Lombardia, su invito di Azzone Visconti, intorno al 1334: prima di quella data aveva studiato sui modelli di Giovanni Pisano e Tino di Camaino nei cantieri del Duomo di Pisa e nella bottega di Lupo di Francesco. Importante nella formazione fu Andrea Pisano, che lo spinse da una giÓ predisposta tendenza alla morbidezza delle forme ad un'attenzione al bilanciamento della composizione.