Percorso : HOME > Iconografia > Pittori > Elenco > Ottocento: Emile Thibaud

PITTORI: Emile Thibaud

Agostino vescovo e Dottore della Chiesa

 

 

THIBAUD EMILE

1869

Oloron-Sainte-Marie, cattedrale di S. Maria

 

Agostino vescovo e Dottore della Chiesa

 

 

 

Emile Thibaud nato alla fine del 1806 via Taules a Riom Ŕ l'autore di questa vetrata che raffigura sant'Agostino nella cattedrale di Sainte Marie a Oloron-Sainte-Marie nel dipartimento dei Pirenei Atlantici.

La costruzione di questa chiesa fu avviata nel 1102 per impulso di Gastone IV di BÚarn, detto il Crociato, visconte di BÚarn. Essa fu la cattedrale e sede episcopale della diocesi di Oloron, che venne soppressa nel 1802 ed il cui territorio venne assegnato alla diocesi di Bayonne. Davanti al suo portale romanico, si eleva un massiccio campanile-porticato, dal carattere difensivo, risalente al XII secolo, che Ŕ sormontato da un tetto in ardesia.

L'immagine che Ŕ stata realizzata dall'autore presenta un Agostino classico nei suoi paramenti episcopali. Nella mano sinistra regge un grosso libro, mentre la mano destra Ŕ alzata verso l'alto e sembra puntare l'indice verso lo spettatore. Il volto del santo ha un aspetto giovanile con una folta capigliature ed una elegante barba, che ricorda lo stile delle sculture greche della classicitÓ. Il viso Ŕ incorniciato da una rotonda e luminosa aureola, che esalta i tratti duri ed espressivi del volto. Lo sfondo scuro a sua volta mette bene in primo piano l'insieme della figura, alla cui base l'autore ha voluto identificare il santo con la scritta in francese St. AUGUSTIN. 

 

 

Emile Thibaud

Emile Thibaud Ŕ nato nel 1806 a Riom ed Ŕ stato uno dei grandi maestri vetrai clermontois della fine del XIX secolo. Figlio e nipote di stampatori, nel 1826 consegue il brevetto di stampatore e nel 1832 di litografo. Lavora nella azienda di famiglia a Riom e divent collaboratore del giornale legittimista "La Gazette d'Auvergne". in seguito fu redattore capo della "Gazette di Auvergne e Bourbonnais". Nel 1835 apre il suo studio di pittura e lavora per la chiesa di Notre Dame di Bordeaux. Successivamente partecipa ai restauri della Cattedrale di san Giovanni a Lione e a Clermont Ferrand nel 1838. Le sue creazioni vetrarie sono numerose: le troviamo a Sainte Clotilde e Notre Dame des Victoires a Parigi, nelle cattedrali di Rodez, Moulins, Coutances ed altre. Nel 1869 Emile Thibaud si trasferisce a Salt PÚrignat, dove Ŕ eletto sindaco per sedici anni. Nel 1881 si sposa per la seconda volta con Marie Louise Serve. Morý a La Vervialle nel 1896 a 90 anni.