Percorso : HOME > Iconografia > Cicli > Settecento > Vela

CICLo AGOSTINIANo di GiaMbattista Vela a La Valletta

Agostino in gloria, nel ciclo di affreschi agostiniano di Vela alla Valletta a Malta

Agostino in gloria

 

 

GIAMBATTISTA VELA

1765

Chiesa di S. Agostino a La Valletta

 

Agostino in gloria

 

 

 

La scena Ŕ notevolmente semplice rispetto ad analoghi temi settecenteschi. I colori si sono conservati armoniosi: Agostino sale al cielo in una bella luce con la testa alzata e le braccia stese. La sua aureola si fonde in un grande fascio di luce e di raggi luminosi. Quattro figure alate accompagnano il santo nella ascesa: tutti hanno le mani giunte e alcuni portano con sŔ la mitra e il bastone pastorale di Agostino, i simboli della condizione di vescovo. Nei medaglioni laterali altre due scene con protagonista Monica: la morte e quando insegna il nome di Ges¨ al piccolo Agostino.

 

La scena rappresenta un riconoscimento alla grandezza di Agostino e della sua vita, che si ispira al passo di Timoteo: "Non coronabitur nisi qui legitime certaverit." Tre corone sono solitamente utilizzate per esprimere la gloria del santo, il cui significato Ŕ da riconoscere in tre simboli: la verginitÓ, la scienza e il martirio.

L'episodio riprende passi della Epistola XVIII ad Cyrillum Jerosolymitanum episcopum dello Pseudo Agostino.