Percorso : HOME > Iconografia > Pittori > Elenco > Novecento: Jan˛s Hajnal

PITTORI: Jan˛s Hajnal

Sant'Agostino vescovo e Dottore della Chiesa

Sant'Agostino vescovo e Dottore della Chiesa

 

 

JANOS HAJNAL

1956

Acquaviva delle Fonti, chiesa di sant'Agostino

 

Sant'Agostino vescovo e Dottore della Chiesa

 

 

 

Nel 1956 l'artista ungherese Jan˛s Hajnal, realizz˛ il mosaico del Sacro Cuore di Ges¨, santa Rita, santa Gemma, l'Agnello Pasquale sull'altare centrale della chiesa di sant'Agostino ad Acquaviva delle Fonti e inoltre compose la vetrata con una immagine di sant'Agostino.

La chiesa di S. Agostino risale al 1327. A quell'epoca vi era annesso un complesso monastico agostiniano. Nel 1808 il monastero venne soppresso e sia la chiesa che il convento vennero chiusi ed affidati al Prelato Capitolare. In seguito il convento e i suoi beni furono alienati a privati, mentre la chiesa viene riaperta al culto.

In questa chiesa risiede la Confraternita di San Giacomo. Questa confraternita pass˛ dalla chiesa di San Giacomo o Santa Maria de Russis, a quella del Carmine e da quella del Carmine in questa di sant'Agostino con atto regio datato 1776.

 

 

JÓnos Hajnal

JÓnos Hajnal Ŕ un maestro d'arte contemporaneo nato a Budapest, ma residente dal 1948 a Roma. A soli diciotto anni compý il suo primo viaggio in Italia, recandosi a piedi da Budapest a Firenze per ammirare l’arte italiana. Dal 1958 Ŕ cittadino italiano. Il suo interessamento ad Agostino e ad altri santi agostiniani risale al 1991 quando il Postulatore generale dell'Ordine Fernando Rojo Martinez lo contatt˛ tra gli artisti familiari alla galleria d'Arte "L'Agostiniana" presso il convento di S. Maria del Popolo a Roma.

Molto personale nello stile, Hajnal ha saputo effondere poesia negli episodi agiografici grazie ad una suggestiva e forte tonalitÓ dei colori. E' considerato uno dei maggiori autori contemporanei di vetrate istoriate e mosaici. Hajnal ha disegnato per la Filatelia Vaticana numerose serie di francobolli ed Ŕ stato anche un grande artista del mosaico. Le sue opere musive si possono ammirare in tutt'Italia e all'estero. Nel 2002 fu nominato commendatore dell'Ordine al merito della Repubblica italiana dal Presidente Ciampi. ╚ morto a Roma nel 2010.