Percorso : HOME > Africa agostiniana > Cartagine

L'africa romana: CARTAGINE

Il quartiere di Annibale sulla collina di Byrsa

Il quartiere di Annibale sulla collina di Byrsa

 

 

 

 

 

 

 

IL QUARTIERE DI ANNIBALE

 

 

 

Oggi guardiamo dagli scavi archeologici, all'orizzonte lontano, a quel mare che vide approdare le primitive imbarcazioni puniche e poi col tempo salut˛ le navi commerciali in partenza per la penisola Iberica, la Sicilia e la Sardegna, trasformando Cartagine nella pi¨ importante cittÓ fenicia, mentre Tiro decadeva.

Fu triste assistere alla loro sostituzione con le navi da guerra: contro i Greci, i tiranni di Siracusa, il re dell'Epiro e infine contro i Romani, nella lotta secolare che passa sotto il nome di "guerre puniche", terminate nel 146 a. C., quando i nemici giunsero come nuovi padroni e la cittÓ fenicia fu rasa al suolo.

La visita al sito archeologico permette di riconoscere alcune tracce di questo tragico evento: la tecnica edilizia dell'opus punicus, la stratificazione delle macerie di epoche diverse, resti di case romane con l'impluvio e il peristilio, le terme di Antonino, l'anfiteatro, e poi mosaici di epoca bizantina, tracciati di basiliche e battisteri, tronconi di colonne emergenti dal terreno in una zona ombrosa dove la vegetazione crea un'atmosfera di serenitÓ e di riposo, quasi a custodire nel silenzio i misteri di una vita millenaria, trascorsa, ma non perduta.

 

 

  APPROFONDIMENTI