Percorso : HOME > Iconografia > Cicli > Seicento > Viterbo > Ganassini

CICLo AGOSTINIANo di Marzio Ganassini a Viterbo

Affreschi di Ganassini nel chiostro della chiesa della SS. TrinitÓ: Agostino ascolta la predicazione di Ambrogio

Agostino ascolta la predicazione di Ambrogio

 

 

MARZIO GANASSINI

1610

Chiostro della Chiesa della SS. TrinitÓ a Viterbo

 

Agostino ascolta la predicazione di Ambrogio

 

 

 

L'iscrizione in margine al dipinto riporta: Hic una cum matre beati pendet ab ore Ambrosij divina piis aus na canentis. Agostino Ŕ seduto in primo piano a destra con un turbante in testa: di fianco ha la madre Monica che indossa un vistoso abito azzurro. La chiesa Ŕ ampia per il risalto speciale delle forti prospettive: Ambrogio se ne sta sulla sinistra in alto su un ambone coperto, intento a predicare e accompagna le sue parole con ampi gesti delle braccia e delle mani. Gli ascoltatori gli sono di fronte tutti intenti a seguire la sua predicazione. Dietro Agostino e Monica si intravedono altre persone, tra cui forse potrebbero essere riconoscibili Alipio e Adeodato. La scena Ŕ incorniciata, come al solito, da due cariatidi.

 

Frequentavo assiduamente le sue prediche pubbliche, non per˛ mosso dalla giusta intenzione: volevo piuttosto sincerarmi se la sua eloquenza meritava la fama di cui godeva, ovvero ne era superiore o inferiore. Stavo attento, sospeso alle sue parole, ma non m'interessavo al contenuto, anzi lo disdegnavo. La soavitÓ della sua parola m'incantava. Era pi¨ dotta, ma meno gioviale e carezzevole di quella di Fausto quanto alla forma; quanto alla sostanza per˛, nessun paragone era possibile.

AGOSTINO, Confessioni 5, 13, 23

 

Agostino incominci˛ ad attaccare la predicazione di Ambrogio. Un giorno per˛ Ambrogio tenne un forte discorso contro la dottrina dei manichei, portando solidi argomenti, e da allora in poi Agostino fu convinto che i manichei erano nell'errore. La dottrina di Cristo gli piaceva, ma sentiva ripugnanza a seguire la via che egli tracciava.

JACOPO da VARAGINE, Legenda Aurea