Percorso : HOME > Iconografia > Cicli > Seicento > Viterbo > Ganassini

CICLo AGOSTINIANo di Marzio Ganassini a Viterbo

Affreschi di Ganassini nel chiostro della chiesa della SS. TrinitÓ: Gli storpi visitano la tomba di Agostino a Pavia

Gli storpi visitano la tomba di Agostino a Pavia

 

 

MARZIO GANASSINI

1610

Chiostro della Chiesa della SS. TrinitÓ a Viterbo

 

Gli storpi visitano la tomba di Agostino a Pavia

 

 

 

L'iscrizione in margine al dipinto riporta: sanantur multi vario languore gravati illius tantum tangendo corporis arcam. La scena si svolge all'interno della chiesa di S. Pietro in Ciel d'Oro a Pavia: Ŕ una riproduzione approssimativa della sua architettura che predilige gli spazi di gusto barocco. Secondo la leggenda medioevale ricordata da Jacopo da Varagine, Agostino incontr˛ degli storpi in viaggio invitandoli a visitare la sua tomba e li rimand˛ guariti. Ganassini ricorda l'episodio e introduce una teoria di sciancati che in ginocchio si avvicinano alla tomba del santo e pregano. In primo piano un vigoroso mutilato che si appoggia alle sue stampelle cerca di avvicinarsi alla tomba per pregare a sua volta l'intercessione del santo.

 

Secondo una antica narrazione, nei pressi di Cava, oggi Cava Manara, presso Pavia, Agostino, uscendo da quella chiesa e incontratosi con un gruppo di pellegrini diretti a Roma, ha suggerito loro di recarsi nella basilica in Ciel d'Oro, dove avrebbero trovato guarigione alle loro infermitÓ.

 

Verso il 912, alcuni uomini gravemente ammalati andavano a Roma dalla Germania e dalla Gallia, - erano pi¨ di quaranta, - per visitare le tombe Apostoli.

Alcuni si trascinavano su grucce, altri, completamente paralitici, si facevano portare, altri erano ciechi e camminavano portando i loro compagni servivano di guida. Passate le montagne giunsero ad un paese chiamato Cava, a tre miglia Pavia, ed allora apparve loro S. Agostino vestito di abiti pontificali, che usciva da una chiesa costruita in onore dei Santi Cosma e Damiano.

Il santo li salut˛ e domand˛ loro dove andassero, e quando ebbero risposto che andavano a Roma disse loro:

- Andate a Pavia e domandate dove Ŕ la chiesa di S. Pietro; e lÓ otterrete la grazia che chiedete. Gli domandarono essi il suo nome ed egli rispose: Ed immediatamente disparve.

JACOPO DA VARAGINE, Legenda Aurea